Home Notizie fieramilano Fipe a Host, ...

Fipe a Host, sfida i baristi a preparare il Cocktail della Fiera, per un bere più sano

mixology flair
I cocktail sono serviti da Fipe a HostMilano

MILANO – HostMilano è ormai alle porte, con appuntamenti che spaziano su tutti i temi dell’hospitality. Non manca la presenza di Fipe, Federazione italiana pubblici esercizi, con la sua proposta salutare tra Flair e Mixology. Per la promozione di un consumo alcolico più consapevole. Riportiamo i dettagli dell’iniziativa dal sito della fiera.

Flair & Mixology: uno sguardo dietro il bancone

Barista, Barman, Bartender, Drink Runner, Food &Beverage Manager, o semplicemente Cameriere? Tutti termini diversi utilizzati per specificare le mansioni di chi lavora in un bar, pub, ristorante, pizzeria o altro. Che testimoniano come il mondo del lavoro stia cambiando e come la figura del cameriere sia andata evolvendosi secondo l’organizzazione del locale e la tecnologia utilizzata.

Indipendentemente dalla definizione a tutti coloro che lavorano in sala, o dietro ad un banco, è richiesto di saper gestire il cliente e capirne le esigenze. Così come di lavorare in team e sotto pressione. Oppure di avere nozioni enogastronomiche e di servizio. Quindi: di essere veloci, precisi e tecnicamente professionali.

Caratteristiche che si acquisiscono con una buona formazione di base e con l’esperienza, ma soprattutto con la curiosità di chi vuole stare al passo con i cambiamenti in atto e dedica alla propria formazione professionale un aggiornamento continuo.

Fipe, da sempre attenta al ruolo della formazione ed all’innovazione tecnologica

Coglie quindi l’occasione della manifestazione fieristica di Host per dedicare cinque giorni ad evidenziare gli skills richiesti alle figure di tendenza come quella del barman e del bartender, senza però trascurare quelli tradizionali del barista o del cameriere di sala.
Lo stand di Fipe ad Host sarà il palcoscenico dove professionisti esperti animeranno un banco bar con le diverse postazioni. Per dimostrare concretamente la differente professionalità tra barista, barman e bartender. Mettendo in evidenza, al tempo stesso, il loro denominatore comune di competenza.

“tecnologia + formazione = bar domani”: gli elementi per flair e mixology

Questo è il format del concorso che Fipe lancia a tutti coloro che accettano di mettersi in gioco per decorare un cappuccino, o preparare un buon drink. E di competere in una gara di creatività per ideare lo speciale “Cocktail Host” con ingredienti ed abbinamenti di tendenza salutistica.

Ricordiamo infine che è possibile vedere il programma completo di HostMilano al seguente link.