Home Aziende Filicori Zecc...

Filicori Zecchini e Faema, insieme per il concorso “100 anni di qualità”

100 anni di qualità
Le attrezzature Faema a servizio di Filicori Zecchini

MILANO – Da qualche decennio Filicori Zecchini e Faema affrontano insieme la sfida di soddisfare sempre e a livello ancora più alto, chi ama un grande caffè o le creazioni dell’arte bianca. Un sfida fatta di ricerca, innovazione, rispetto dell’alta tradizione
artigiana.

E, soprattutto, qualità. “FZ” lo fa con le sue impeccabili miscele o selezioni mono-origine. Mentre Faema offrendo attrezzature all’avanguardia, in grado di interpretare e esaltare ogni prodotto Filicori Zecchini. Inevitabile, quindi, la collaborazione tra questi due grandi marchi in occasione del concorso “100 anni di qualità Filicori Zecchini”.

Di cui Faema è partner tecnico con le proprie attrezzature (macchina per espresso Faema E71e 2 gruppi; macindosatore On demand Faema Groundbreaker e Faema MC99). Messe a disposizione dei baristi partecipanti alla competizione.

100 anni di qualità: la celebrazione che unisce la community

Ma c’è di più: Faema ospiterà anche la seconda tappa presso il Flagship Faema Art&Caffeine di Milano, punto di incontro di formazione e creazione per i coffee specialist e coffee lover. L’appuntamento è per giovedì 18 luglio Via Vincenzo Forcella,7 – ore 8,30 alle ore 18 a Milano. Ci sarà poi una quarta presso la “Filiale di Gruppo Cimbali” di Roma mercoledì 11 settembre – Via Cornelia 498 nella nuova sede recentemente rinnovata.

Gli operatori in azione

Al termine della tappa milanese del 18 luglio, partecipanti e invitati chiuderanno la giornata di gara grazie a un Dj set. Accompagnato da stuzzichini, pizza e craft beer tricolore.

Il concorso “100 anni di qualità Filicori Zecchini” è aperto a tutti i baristi

Faema in prima linea per festeggiare i 100 anni di Filicori Zecchini

A coloro che hanno scelto per i proprio locali le mono-origini o le miscele “Filicori Zecchini”. Ogni vincitore di tappa (Rimini, Milano, Bologna, Roma) parteciperà alla finale bolognese del 25 ottobre. Premio per il primo classificato un viaggio per due persone in Brasile, alla scoperta della piantagione che da decenni rifornisce “FZ” con la sua pregiatissima arabica.

La giuria chiamata a svolgere il delicato compito di valutare e scegliere il migliore barista delle quattro tappe e della finale, è composta da un giudice tecnico Matteo Beluffi e due giudici sensoriali: Francesco Elmi e Helena Oliviero.