Home Notizie Eventi La ricetta pe...

La ricetta per un 8 marzo sereno: caffè, cioccolato, tè e, a chi piace, mimose

festa delle donne
Un gesto affettuoso per tutte

MILANO – Vorremmo arrivare direttamente all’epoca in cui non ci sarà più bisogno di una Festa delle donne (che poi è la Giornata internazionale dei diritti delle donne), perché saranno celebrate ogni giorno in quanto persone, ma nel 2021 siamo ancora qui appresso alle ricorrenze. E poi oggi, quanti si ricordano ancora l’origine di questo giorno? (Per un ripassino, leggete qua).

Guardiamo il bicchiere mezzo pieno allora: anche i compleanni sono delle ricorrenze, forse un po’ banali, ma sempre un’occasione per provare ad esser un pizzico più felici, se ci va. Questo otto marzo prendiamolo così: una data per tutte di incontrarsi con o senza mimose. Una giornata che unisce le aziende di tutti i settori nel mondo, e certo non mancano quelle del caffè, bevanda di condivisione per eccellenze, dove le donne sono sempre più ai vertici. Lo abbiamo raccontato attraverso le numerose interviste a molte di loro.

Per la Festa delle donne espresso, cioccolatini e chi più ne ha più ne metta

Certo c’è la pandemia a metter un po’ i bastoni tra le ruote, ma le soluzioni non mancano. Ormai ci siamo diventati campioni di Skype e chiamate WhatsApp, per cui l’essenziale resta dotarsi della materia prima: nessun marchio si è tirato indietro per celebrare il genere femminile, con sconti e formule speciali sui loro prodotti. Il Maestro Iginio Massari ci fa addirittura un dolce a forma di mimosa: ma lui è solo un esempio.

Se siete golosi, pasticceria e cioccolateria attendono online o con l’asporto e, per iniziare con una buona colazione, anche la tazzina casalinga farà la sua parte se le dedicherete il tempo giusto.

Siamo insieme oggi nel rito in rosa

Proprio oggi ci sono donne sparse in tutto il pianeta che inaugurano il loro locale, che fanno partire iniziative, che si muovono in mezzo ai campi di caffè, tostano i chicchi, gestiscono imprese e associazioni, fanno Latte art e crescono figli nello stesso tempo (gli esempi si sprecano, tra Carolina Vergnano, Fausta Colosimo e Manuela Fensore), o, semplicemente, si godono il proprio tempo in pace con un caffè filtro tra le mani.

In ciascuno di questi scatti quotidiani, Comunicaffé si rispecchia e, nella speranza di vedere davvero un giorno in cui i diritti delle donne non debbano più esser difesi e sottolineati, dedichiamo questo otto marzo a tutte.