Home Dati L’expor...

L’export mondiale in frenata nei primi 6 mesi: giù a 62 milioni di sacchi per un calo del 3,9%

export mondiale
Il logo dell'Ico

MILANO – Bilancio di metà anno in negativo per l’export mondiale, che segna un -3,9% al giro di boa dell’annata caffearia 2019/20. Secondo i dati Ico, gli imbarchi durante il mese di marzo sono stati pari a 11,056 milioni di sacchi, in calo del 3,7% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Un’evoluzione negativa che riflette anche i problemi logistici che hanno cominciato a manifestarsi in conseguenza della pandemia globale. I volumi di arabica sono pari a 6,681 milioni (-5,8%).

In forte arretramento i colombiani dolci (-23,3%); andamento negativo anche per gli altri dolci (-4,7%), mentre si risollevano lievemente (+0,7%) i brasiliani naturali.

Variazioni minime infine per i robusta, in leggerissimo calo (-0,4%) rispetto al 2019.

Inverte il trend il Brasile, che registra incremento (+0,2%), seppur minimo, delle quantità esportate, che si attestano a 3,122 milioni di sacchi.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.