CIMBALI M2
giovedì 25 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Export brasiliano in forte ripresa a ottobre, grazie al boom dei caffè robusta

L’export brasiliano verso l’Italia è stato, nei primi 10 mesi del 2023, di 2.483.524 sacchi, in flessione del 10%. Genova è il quinto porto di destino, alle spalle di Amburgo, New Orleans, Anversa e Brema

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Export brasiliano in forte ripresa e prossimo ai massimi storici, a ottobre. Secondo i dati Cecafé, diffusi nella tarda serata di lunedì, il Brasile ha esportato, il mese scorso, 4.355.596 sacchi di caffè in tutte le forme: il dato è maggiore del 21,8% rispetto a quello di ottobre 2022 ed è vicino al massimo storico di 4,5 milioni registrato nello stesso mese del 2020.

A crescere (+24,5%) sono le esportazioni di caffè verde, che risalgono a 4.081.432 sacchi. I volumi di arabica raggiungono quota 3.419.381 sacchi, con un incremento dell’8%.

Ma a impressionare è soprattutto la progressione dei robusta: +479,5%, per un totale di 662.051 sacchi.

export brasiliano
(credits: Cecafé)

Si tratta del massimo dato mensile mai raggiunto dall’export brasiliano di questa tipologia di caffè.

Tale evoluzione riflette il rinnovato interesse degli esportatori per i robusta, motivato dalla forte ripresa dei prezzi, che rendono nuovamente convenienti le vendite sui mercati internazionali, piuttosto che in quello interno.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio