Home Autori Cavaglieri: «...

Cavaglieri: «Far vivere al cliente un’esperienza che vada oltre la soddisfazione»

Davide Cavaglieri dice la sua durante un Convegno sul Caffè tenuto nella sede di Diemme Caffè

davide cavaglieri
Davide Cavaglieri circondato dal team Diemme Caffè

MILANO – Si è svolta mercoledì 21 febbraio presso la sede di Diemme Industria Caffè Torrefatti la conferenza stampa
dal titolo “Il Bar che cambia abitudini – Le risposte alle nuove esigenze del consumatore” . Condotta dal
Campione Italiano Barista Davide Cavaglieri. Il vincitore della competizione organizzata da Sca Italy a Sigep 2018. Nonché parte del team Diemme da oltre un anno.

Davide Cavaglieri discute di formazione

Ad aprire le danze il Presidente Diemme Giannandrea Dubbini. Il quale ha sottolineato l’importanza di investire nella professionalità degli operatori baristi; oltre che su un prodotto eccellente.

Un aspetto questo, cruciale per rimettere in moto i consumi e per preparare i locali da una parte alle trasformazioni del
mercato; dall’altra a un cliente sempre più informato su ciò che beve.

Il consumatore deve essere “educato” alla qualità

Motivo per cui Diemme, pur mantenendo come core business l’attività di torrefazione, ha sviluppato il nuovo format di locali Caffè Diemme Italian Attitude.

Davide Cavaglieri ha condiviso il suo percorso

Un viaggio che l’ha portato all’incoronazione all’età di 26 anni;
dopo quasi 10 anni di competizioni e un’esperienza internazionale, acquisita lavorando con tanti guru del settore.

Come Maxwell Colonna e Chris Loukakis, oltre che grazie a una permanenza in Brasile per studiare i processi di lavorazione del caffè.

Un percorso che proseguirà ora dal 21 al 23 giugno al World Barista Championship di Amsterdam

Il campione Davide Cavaglieri

La competizione in cui rappresenterà l’Italia e per cui si sta già allenando assieme al team Diemme.

In veste di barista, consulente e coffee trainer, Davide ha espresso il suo giovane, ma ben definito, punto di vista sul futuro del settore bar in Italia.

In cui il modello tradizionale di business e di consumo sembra non
bastare più a fronteggiare la forza divulgativa delle grandi catene di caffetterie in arrivo anche nel Bel Paese.

Il cambio di rotta

«Noi baristi dovremo saper innovare la “tradizione” italiana del caffè… Iniziando proprio dal catturare l’attenzione del cliente nel tempo brevissimo di preparazione.

Facendogli vivere un’esperienza che va oltre il mero senso di appagamento, che va vissuta e spiegata.

Si inizia dal comprendere e far comprendere che chiedere un “caffè” equivale a chiedere un “bicchiere d’uva”. Oppure che l’ “espresso” è solo uno dei tanti modi di estrazione con cui possiamo preparare una particolare specie e varietà di caffè.”

L’avvento di Starbucks

“Ci insegnerà molto. Del resto è quel che io stesso ho fatto in gara. Avevo 15 minuti di tempo per far provare un’esperienza personale ai giudici. Preparando 4 espressi, 4 bevande al latte e 4 signature drink, che esaltassero il profilo del caffè.

Una varietà Panama Geisha che ho sottoposto alla catena del freddo, ottenendo risultati eccellenti in tazza.” Ha spiegato il neocampione.

Sul tema è intervenuta anche Antonella Cutrona

L’event Manager di Sca Italy  ha sottolineato come le competizioni siano importanti fin dalle fasi di selezione. Per incentivare nei giovani baristi la conoscenza di tutta la filiera del caffè.

Portando sempre più operatori preparati dietro il bancone.
Hanno posto invece l’accento sull’esigenza di una formazione concreta anche sull’utilizzo corretto degli strumenti.

Nonché sull’importanza per le torrefazioni di investire in caffetterie proprie.

E c’era anche Sergio Barbarisi – General Manager BWT Water+More Italia

Sergio Barbarisi osmosi inversa 640 x 320
Sergio Barbarisi General Manager Bwt Water+More Italia

Barbarisi è intervenuto in rappresentanza di una delle aziende che assieme a Diemme hanno sostenuto Davide Cavaglieri nella preparazione alla gara che è valsa il titolo tricolore.

L’evento si è concluso con un brindisi di buon augurio a Davide per la prossima tappa del mondiale.

Info:

www.diemmeattitude.com