Home Caffè Robusta Costa Rica vu...

Costa Rica vuole revocare il divieto di coltivare i robusta, pronto il decreto

costa rica
Una piantagione di caffè nell'area di San Marcos de Tarrazú, Costa Rica

MILANO – Piantagioni di robusta in Costa Rica. Quella che sino a pochi anni fa sarebbe stata considerata una vera e propria eresia potrebbe diventare, a breve, realtà. Tradizionalmente, il comparto caffeario costaricano ha sempre respinto con sdegno la sola idea di consentire la coltivazione della Coffea Robusta.

La coltura di questa varietà è stata messa al bando oltre trent’anni fa e le organizzazioni dei produttori hanno sempre sostenuto strenuamente questa misura.

A motivare tale intransigenza, motivazioni di ordine commerciale e di immagine, ma anche problematiche fitosanitarie. Questo fino a ieri: presto, le cose potrebbero presto cambiare.

Il decreto che autorizza la reintroduzione dei robusta è ormai pronto, annuncia il ministro dell’agricoltura Felipe Arauz: manca soltanto l’ufficialità della firma da parte del presidente costaricano Luis Guillermo Solis.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.