Home Lifestyle Napoli, così ...

Napoli, così al Bar Centrale 4.0 il caffè sospeso è diventato un gioco a premi di successo

caffè sospeso gioco Il display che indica l'aggiudicazione del caffè sospeso
Il display che indica l'aggiudicazione del caffè sospeso

NAPOLI – A Napoli, il caffè sospeso, tanto decantato da poeti, scrittori, cantanti ed artisti, è ritornato veramente e prepotentemente in auge, veicolato e sponsorizzato da un gioco a premi, tutto tecnologico.

Infatti, nel Bar Centrale 4.0, di proprietà di Mario Rubino (contitolare di Kimbo) e di Marco Reginelli, che si trova a Napoli in Piazza Fuga, una delle piazze più frequentate del Vomero, è oramai di moda vincere ogni giorno uno dei tanti “caffè sospesi” messi in palio, in ricordo di una tradizione che fa parte del bagaglio culturale di ogni napoletano.

Eppure, in questo bar, al sospeso eravamo già stati abituati, sin dall’inagurazione. Perché sotto il soffitto ed in bella mostra, è posizionata una giostra in movimento dove sono stati inseriti, artisticamente, tutti gli elementi tipici che partecipano quotidianamente alla realizzazione di un buon caffè (macchinette napoletane, moka, tazzine, piattini, cucchiaini, macinini e scatole di caffè).

Installazione, che proprio per la sua posizione in alto, sopra il bancone bar, è stata intitolata “caffè sospesi”.

caffè sospeso gioco
L’installazione caffè sospesi

Una continua attrazione per i tanti vomeresi frequentatori assidui e per i sempre più numerosi turisti che scelgono di trascorrere qualche giorno a Napoli.

caffè sospeso gioco
Un’altra immagine dell’installazione

Ma cos’è realmente il caffè sospeso?

È un classico gesto d’amore, tipicamente napoletano; un modo filantropico e solidale per condividere la propria fugace gioia con uno sconosciuto, augurandogli tanta felicità. Perché nel “Paese’ do’ Sole’ ”, Solo il caffè vanta essere l’unico e vero “o-scuro oggetto del desiderio”.

caffè sospeso gioco
Il caffè sospeso è un gesto d’amore tutto napoletano

Infatti, pur essendo tale tradizione nata nel dopoguerra, periodo di fame e carestia, non ha permesso a nessun altro cibo o bevanda, seppur offerto e di sicuro maggior apporto calorico, di prevalere sul godurioso piacere di sorbire un buon caffè.

La famosa Cuccuma destrutturata

Non si può comprare la felicità

Perché, come recita il detto di un anonimo che aveva capito tutto della vita: “Non si può comprare la felicità ma si può comprare il caffè, che più o meno è la stessa cosa.”

Lo stesso Napoleone Bonaparte, riconosceva nel caffè un’azione taumaturgica ed era solito dire: ” Il caffè forte mi rianima, mi provoca come un bruciore, un rodimento singolare, un dolore non privo di piacere. Amo allora soffrire piuttosto che non soffrire.”

Alcune clienti del bar

Come nasce l’idea del gioco del caffè sospeso

L’idea di un gioco tecnologico a premi, nasce per ringraziare con un “caffè sospeso” i clienti per aver scelto il Bar Centrale 4.0 anziché uno dei tanti che si incontrano durante il corso dell’intera giornata.

Il banco del bar

Ecco dunque, “all’intrasatta” (improvvisamente), dopo un avvertimento sonoro, comincia la celeberrima canzone di Pino Daniele “Na’ tazzulella e’ cafè” accompagnata da luci intermittenti e colorate che sottolineano il momento fortunato della vincita. Quello è lo scontrino prescelto dal sistema, in modo assolutamente casuale.

Il momento fortunato della vincita

Infatti ogni giorno più scontrini sono sorteggiati dall’impianto di cassa, in modo random. E al momento dell’emissione (qualunque sia il prodotto scelto) danno diritto ad un caffè sospeso. Che si può ritirare quando si vuole, consegnando lo stesso tagliando alla cassa e ritirando contestualmente il relativo scontrino fiscale omaggio.

caffè sospeso gioco
Due clienti con il tagliando della vincita

Tanti sono quelli che hanno già vinto

Molti sono quelli che si sono fatti fotografare con in mano l’ambito trofeo. Ogni settimana sulla pagina facebook sarà possibile vedere le foto dei fortunati. E lasciare il tanto ambito like, in una rubrica intitolata: ”Sorpreso del caffè sospeso?”

Logo caffè sospeso
Il logo del caffè sospeso