Home Analisi di mercato Caffetterie e...

Caffetterie europee, così con la crisi

caffetterie a marchio
Un locale della catena inglese Costa Coffee (Wikimedia Commons)

MILANO – In crescita nonostante la pandemia: anche nel suo anno più difficile, il mercato europeo delle caffetterie a marchio chiude con un saldo positivo registrando un incremento dello 0,9% nel numero di esercizi, per un totale di 39.308 location. Ben 703 i competitor attivi in Europa. Così i dati di Project Café Europe 2021, il report di Allegra World Coffee Portal che, anche quest’anno, ha scattato un’istantanea delle variegate realtà del vecchio continente.

Il bilancio – va subito chiarito – è complessivamente negativo e non sarebbe potuto essere diversamente, visto il contesto storico.

Basti pensare che in 18 paesi su 40 si è registrata una contrazione nel numero di locali rispetto ai 12 mesi precedenti, in conseguenza delle misure restrittive e della crisi economica.

Il saldo peggiore si osserva in Spagna, con 133 chiusure nette rispetto al 2019 (-8,8%).

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.