venerdì 03 Dicembre 2021

Così bere caffe decaffeinato aiuta a prevenire il diabete di tipo 2

Da leggere

MILANO – Caffè contro il diabete, ma non qualsiasi caffè: per i diabetici è meglio assumere quello decaffeinato. Lo dimostrano i numerosi studi scientifici condotti sulla bevanda e le sue proprietà. Studi che evidenziano effetti contrastanti del caffè su diabete e glicemia. Da un lato, la caffeina nel caffè può ridurre l’insulina, portando ad alti livelli di zucchero nel sangue; dall’altro il caffè contiene alcune proprietà che sembrano abbassare il rischio di andare incontro al diabete di tipo 2.

“Il caffè contiene diversi prodotti chimici, alcuni dei quali hanno effetti benefici, mentre altri possono avere un effetto meno benefico, come la caffeina che può ridurre l’insulina nel breve termine”, sostiene il sito specialistico diabetes.com.uk.

Per questo motivo, si raccomanda alle persone con questa patologia di bere caffè decaffeinato. In questo modo, le persone diabetiche possono beneficiare delle buone proprietà presenti nel caffè, senza il rischio che la caffeina causi picchi di zucchero nel sangue.

Una proprietà trovata nel caffè che può essere benefica per il diabete è un gruppo di molecole chiamate polifenoli. I polifenoli sono micronutrienti contenenti antiossidanti, che possono aiutare a prevenire e ridurre l’infiammazione e le condizioni infiammatorie come il diabete di tipo 2.

Un’altra proprietà benefica è il magnesio che, infatti, è stato associato a rischi più bassi contro la patologia.

Ultime Notizie