Home Caffè Torrefattori Co.Ind e Coop...

Co.Ind e Coop donano caffè e cacao ai carcerati per la prima colazione

caffè in estinzione

FERRARA —  Bella iniziativa da parte di due importanti insegne della Gdo: Co.Ind e Coop Alleanza 3.0 hanno infatti donato ai detenuti della Casa Circondariale “Costantino Satta” di Ferrara generi alimentari e beni di uso quotidiano per i detenuti più indigenti dell’Istituto di Via Arginone.

“Ringraziamo le due cooperative che, grazie all’intervento di Legacoop Estense, si sono attivate tempestivamente per rispondere alla nostra esigenza – afferma Don Antonio Bentivoglio, ex-cappellano del Carcere ed attualmente volontario autorizzato, insieme al nuovo Cappellano Don Tiziano Pegoraro –. Durante una visita della Consigliera del M5S Ilaria Morghen e di alcuni delegati delle Camere Penali con il Comandante Dott.ssa Annalisa Gadaleta, abbiamo esposto la situazione di grande difficoltà dei detenuti più poveri, che faticano ad avere accesso a beni di uso comune, quali caffè o detergenti. Legacoop Estense ha risposto sensibilmente e prontamente a questa problematica, dando una risposta concreta”.

Caffè e cacao da Co.Ind

Co.Ind ha donato cacao e caffè per la prima colazione, mentre Coop Alleanza 3.0 ha donato un valore di 500 € di spesa per generi alimentari e non all’Associazione Noi Per Loro, presieduta da Don Antonio Bentivoglio, che da vent’anni gestisce l’Emporio del carcere: uno sportello di sostegno e supporto ai detenuti più poveri che, grazie ai volontari Rosa Cafaro e Paolo Musacci, dona beni quali vestiti, scarpe, biancheria intima, detergenti, caffè, zucchero, sale, pasta.

“L’Emporio è uno strumento fondamentale per tutti i detenuti che versano in condizioni di povertà e indigenza – prosegue Don Antonio Bentivoglio.”

Che ha poi detto: “Su circa 360 detenuti, poco meno della metà fa regolare richiesta di accesso all’Emporio. Molti di loro sono indigenti e non hanno sostegno dai familiari, che spesso vivono lontani. La domanda di beni di consumo quali caffè o olio – fondamentali nella quotidianità – è esponenzialmente superiore alla possibilità di soddisfarla; proprio per questo diventa particolarmente prezioso il contributo di imprese private, stakeholder e benefattori”.

Un esempio di responsabilità sociale d’impresa

“Ringrazio Co.Ind e Coop Alleanza 3.0 per aver risposto all’appello. E aver dato un ottimo esempio di responsabilità sociale d’impresa – afferma il presidente di Legacoop Estense Andrea Benini. Dimostrando con un gesto concreto di dare un piccolo ma significativo sostegno a persone in stato di fragilità”.

“Per Co.Ind è motivo di soddisfazione poter dare un segnale di vicinanza al territorio – afferma il presidente Tino Cesari.”

Che ha aggiunto: “Sempre più i gesti di solidarietà dei privati, siano cittadini o imprese, sono fondamentali per affiancare l’intervento delle Istituzioni”.

Coop Alleanza 3.0, oltre alla donazione, da più di un anno offre un sostegno importante e continuativo al carcere. Attraverso il progetto “Buon Fine” (ex Brutti ma Buoni). Donando ogni lunedì prodotti freschi in scadenza.