Home Organizzazioni Sca Cristina Mein...

Cristina Meinl, nuova presidente Sca, a Rimini: «Il caffè è anche uno stile di vita»

Congratulazioni Cristina Meinl
Congratulazioni Cristina

RIMINI – Serata di gala nella cornice esclusiva del Grand Hotel Rimini, in occasione dello Sca Presidency Party, che ha festeggiato la neoeletta presidente della Sca Cristina Meinl, esponente della quinta generazione della famiglia a capo della storica torrefazione viennese Julius Meinl, di cui è Responsabile per l’Innovazione.

Abbiamo la possibilità di proporvi in esclusiva alcuni passaggi del suo speech, in cui ha delineato le linee programmatiche della presidenza sottolineando, nel contempo, l’impegno di Julius Meinl – torrefattore che ha in Italia il cuore della propria produzione mondiale – a favore dello sviluppo di una filiera del caffè sempre più sostenibile.

“La presidenza Sca è anche il riconoscimento del duro lavoro svolto dalla nostra azienda nel settore dei caffè speciali – ha dichiarato Meinl in apertura del suo discorso -. Nell’arco di cinque generazioni – 155 anni di storia – abbiamo ottenuto grandi successi, grazie al contributo di tutti coloro che hanno lavorato con noi. Siamo riusciti a fare di Julius Meinl un marchio premium, che è sinonimo nel mondo di alta qualità e innovazione.”

Meinl si è quindi soffermata sul programma Colombia Heritage

che aiuta i produttori colombiani a conseguire la certificazione Utz. Come? Fornendo supporto agronomico e assistenza, nell’ottenimento e il mantenimento della certificazione, a una cinquantina di produttori della regione di Tolima.

E sostenendo i programmi di scolarizzazione a vantaggio delle comunità locali. A ciò si aggiunge la messa in opera di 25 impianti di essiccazione, per migliorare la qualità del prodotto e commercializzarlo a prezzi più alti.

L’obiettivo a lungo termine del progetto è anche quello di incoraggiare i giovani a continuare a coltivare il caffè dando nuovo lustro alla grande tradizione di questo Paese

Julius Meinl utilizza i caffè di Tolima in due delle sue miscele – Poesia e Supreme Utz – che celebrano il grande patrimonio del caffè colombiano.

Il caffè è molto più di un semplice prodotto

“È emozione e sensazioni, ha spiegato Meinl. La generazione Y comprende la fascia di consumatori appassionati di caffè più ampia ed è in prospettiva il target principale. Ovunque nel mondo, il caffè esprime anche un nuovo stile di vita. Con consumatori disposti a pagare di più per un prodotto o un servizio che sostenga una causa e dei valori in cui credono.”

E in Italia?

Meinl ha ricordato innanzitutto il sostegno che l’azienda fornisce da alcuni anni alla onlus “I Bambini delle Fate”, attraverso la celebre iniziativa Pay with a Poem.

E “con il sostegno della Sca saremo in prima fila nella diffusione della cultura dello specialty in Italia e nel definire le nuove tendenze” ha detto Meinl.

In Italia – ha aggiunto – sarà importante diversificare prodotti e metodi di estrazione, per far evolvere le abitudini di consumo. Un po’ come si è fatto, con successo, con la birra artigianale. La rivalutazione della moka e la diffusione del caffè filtro potrebbero favorire nuove dimensioni di consumo dei caffè speciali.

“Camminiamo verso il prossimo capitolo della nostra azienda – sotto lo splendore della stella Sca. Non vedo l’ora di fare questo viaggio assieme a voi” ha dichiarato in conclusione Cristina Meinl, evocando un’immagine suggestiva.