CIMBALI M2
mercoledì 12 Giugno 2024
CIMBALI M2

Cecilia Rabassi è la prima donna al mondo maître chocolatier

Rabassi: "Per fare dell'ottimo cioccolato è importante una grande conoscenza che non si acquisisce semplicemente dopo un piccolo corso ma ci vogliono anni di sperimentazione. Fare il cioccolato vuol dire partire dai semi di cacao, selezionarli all'origine, andare in piantagione, istaurare rapporti con i contadini in Paesi lontani lungo tutto l'equatore, scegliere le qualità genetiche migliori, portarle in atelier ed iniziare tutta la fase del processo. Noi selezioniamo solo cacao che arriva dal Sud America e dal Madagascar"

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

CAPANNOLI (Pisa) – È di Capannoli, a Pisa, la prima donna al mondo maître chocolatier. Si chiama Cecilia Rabassi. Nel corso della sua carriera è stata premiata per sei anni con il “Golden Bean”, l’Oscar della Academy of Chocolate di Londra. Nel 2007 Cecilia Rabassi è stata nominata Cavaliere al merito della Repubblica Italiana. Nel 2021 è stata insignita del riconoscimento President’s Award indetto sempre dall’Accademia del cioccolato londinese, mentre nel 2022 il suo cioccolato Cecilia Tessieri Rabassi Icon Perù ha vinto il premio Tavoletta d’Oro.

Cecilia Rabassi diventa la prima donna al mondo maître chocolatier

Il titolo di maître chocolatier implica la capacità di creare un cioccolato partendo dalla selezione dei semi di cacao e ideando gusti nuovi.

Studio Aperto Mag ha intervistato Cecilia Rabassi scoprendo i segreti dietro al cioccolato perfetto. Riportiamo di seguito l’intervista trascritta dal video del canale YouTube di Cecilia Tessieri Rabassi.

Rabassi: “La mia famiglia, già tanti anni fa, aveva iniziato il lavoro in una cioccolateria vicino a Pontedera, luogo in cui sono nata. Nel tempo mi sono sempre dedicata ad essere il maître chocolatier di questa azienda. Sono la prima donna al mondo che ricopre questa carica che ricopro con grande soddisfazione.

Dopo gli studi mi sono immersa in questo mondo che mi ha affascinato sin da quando ero piccola. Divento maître chocolatier dopo essermi formata per alcuni anni all’estero, sono tornata in Toscana e ho creato quest’azienda di cioccolato in cui si fa sempre innovazione e ricerca per creare un prodotto innovativo”.

Rabassi aggiunge: “Per fare dell’ottimo cioccolato è importante una grande conoscenza che non si acquisisce semplicemente dopo un piccolo corso ma ci vogliono anni di sperimentazione. Fare il cioccolato vuol dire partire dai semi di cacao, selezionarli all’origine, andare in piantagione, istaurare rapporti con i contadini in Paesi lontani lungo tutto l’equatore, scegliere le qualità genetiche migliori, portarle in atelier ed iniziare tutta la fase del processo. Noi selezioniamo solo cacao che arriva dal Sud America e dal Madagascar”.

Rabassi aggiunge: “Le donne nelle piantagioni hanno sempre avuto un ruolo molto importante, soprattutto quello della raccolta del cacao. In seguito hanno un lavoro nell’essiccazione del cacao. Credo che quello che ho fatto in qualità di prima donna al mondo maître chocolatier, ha dato la possibilità a tante donne di diventare imprenditrici in questo mondo fatto di cacao e cioccolato”.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie