domenica 22 Maggio 2022

“Caffè e vino”: il docufilm di Godina e Illiano on demand dal 6

Vincenzo Lamagna: “L'importanza di questo film trascende, il mero senso artistico, ma si pone sotto un piano non solo formativo, ma soprattutto sociale."

Da leggere

MILANO – Il film “Caffè e vino, due mondi un documentario” arriva finalmente in televisione. Dopo due anni di intenso lavoro, fatto di incontri, interviste, confronti, visite e degustazioni, i due caffesperti Andrej Godina e Mauro Illiano annunciano, finalmente, l’uscita ufficiale del film in televisione sulle piattaforme streaming di Prime Video, Google Play e Apple tv.

“Caffè e vino, due mondi un documentario”: il film frutto di due anni di lavoro

Annuncia Godina: “Venerdì 6 Maggio il nostro lavoro sarà disponibile sulle più importanti piattaforme televisive on demand”.  “Vi assicuriamo che trascorrerete 87 minuti di puro piacere, fatto di scoperta e tante sorprendenti rivelazioni” continua Illiano.

Il film, che ha avuto la regia di Vincenzo Lamagna della NaNo Film e il supporto strategico di Ivan Marchitiello, racconta il parallelismo esistente tra i due mondi del vino e del caffè, e lo fa attraverso l’esperienza di numerosi super esperti delle due filiere tra cui figurano i nomi del famigerato chef Gennaro Esposito, di Pia Donata Berlucchi (già presidentessa dell’Associazione Donne del Vino), di Gerardo Patacconi dell’International Coffee Organization e di Massimilano Tonelli ora direttore di Art Tribune nonché ex direttore editoriale per il Gambero Rosso, solo per citarne alcuni.

godina esposito documentario
Gennaro Esposito (foto concessa da Mauro Iliano)

Un viaggio storico ed antropologico

Un viaggio che conduce nei diversi territori d’origine dei due frutti, che partendo da riflessioni di tipo storico ed antropologico, osservazioni di tipo economico, analisi statistiche, si sposta su considerazioni di tipo sensoriale, per poi concentrarsi sull’importanza dell’esperienza e della formazione e concludere con sorprendenti rivelazioni fatte da chi conosce questi due mondi a fondo.

Ma qual è il vero obiettivo del documentario? Godina afferma: “Il mondo del caffè necessita di un radicale innovazione e di una rinnovata formazione al consumatore. Oggi il consumatore di caffè ordina la bevanda in caffetteria semplicemente chiedendo un caffè.”

Andrej Godina e Mauro Iliano (foto concessa da Mauro Iliano)

“E la medesima cosa di andare in un’enoteca e chiedere genericamente un bicchiere di vino, senza neanche precisare se bianco o rosso. Il film affronta numerosi temi legati alle due filiere di produzione, dalla storia al cambio climatico, dalle tecniche di lavorazione dei frutti all’aspetto prettamente sensoriale fino ad arrivare al tema della sostenibilità e della responsabilità sociale del vino e del caffè.”

Il lavoro scientifico degli esperti Andrej Godina e Mauro Iliano

“Questo documentario è uno strumento utile che racconta le due filiere in modo innovativo e in particolare per dare modo allo spettatore di conoscere meglio lo straordinario mondo del caffè.”  dice Godina.

E cosa c’è da aspettarsi in termini di reazione da parte di chi vedrà il documentario? “Credo che il documentario sia un unicum nel suo genere, un lavoro molto importante dal punto di vista scientifico.”

“Nessuno, prima d’ora, aveva provato a mettere di fronte esperti dei due mondi, farli ragionare su questo parallelismo, sondando la rispettiva considerazione dell’altro mondo. Quest’esperienza ci restituisce una grande quantità di dati statistici e sociologici, e rappresenta una chiara fotografia dello stato in cui si trovano i due mondi del caffè e del vino.”

“Il documentario farà scoprire cose mai dette prima, farà riflettere su quante false convinzioni esistono su queste due bevande e porrà lo spettatore dinanzi ad una scelta: quella tra perpetuare l’abitudine o abbandonarsi alla scoperta” dichiara Illiano.

Ecco il parere sull’opera del regista stesso Vincenzo Lamagna: “L’importanza di questo film trascende, il mero senso artistico, ma si pone sotto un piano non solo formativo, ma soprattutto sociale.”

“E’ importante delineare una coscienza comune, al fine di cambiare lo status quo, e questo è ottenibile solo tramite l’utilizzo di media differenti come il cinema, il web, e l’editoria.”

Non resta, dunque, che prepararsi allo spettacolo, magari iniziando a selezionare un buon vino ed un buon caffè nell’attesa.

Qui la lista degli intervistati presenti nel film documentario:

  • Andrej Godina (Autore)
  • Mauro Illiano (Autore)
  • Marco Omizzolo (Sociologo, ricercatore Eurispes)
  • Erminio Monteleone (Prof. UniFi, presidente SISS)
  • Caterina Dinnella (Prof.sa UniFi, prof.sa SISS)
  • Giancarlo Samaritani (Esperto di storia del caffè, documentarista)
  • Attilio Scienza (Prof. UniMi, esperto di enologia e di storia del vino)
  • Pia Donata Berlucchi (Produttrice, associazione donne del vino)
  • Sandro Bonacchi (Caffesperto, trainer SCA)
  • Matteo Tagliaferri (Esperto di responsabilità sociale e piantagione)
  • Tommaso Luongo (Delegato AIS Napoli, sommelier)
  • Gerardo Patacconi (Head of operations International Coffee Organization)
  • Antonello Pasini (Prof. climatologia, ricercatore CNR)
  • Massimiliano Tonelli (Dir. edit. Art Tribune, gia Dir. edit. Gambero Rosso)
  • Alex Revelli Sorini (Gastrosofo, Prof. Uni S.Raffaele)
  • Gennarino Esposito (Chef, personaggio televisivo)
  • Piero Mastroberardino (Professore UniFoggia, produttore di vino)

Qui la lista degli altri intervistati, visionabili in freeware sul sito.

  • Stefano Castriota (Professore di economia politica UniPi)
  • Fiorella Sinesio (Ricercatrice SISS)
  • Alessandra Viola (Giornalista scientifica)
  • Lorenzo Gasparrini (Attivista ed esperto di stereotipi di genere)
  • Cosimo Taiti (Ricercatore UniFi Dagri)
  • Sara Spinelli (Ricercatrice UniFi Dagri)
  • Ludovica Bo (Gastronoma)
  • Franco Mondi (Torrefattore, esperto di piantagioni di caffè)
  • Nando Salemme (Sommelier, oste ed inventore)
  • Ernesto di Renzo (Antropologo dell’alimentazione, Professore Uni Tor Vergata)
  • Valentina Picca Bianchi (Presidente Fipe imprenditrici donne)
  • Susanna Cutini (Giornalista, Prof.sa Uni S.Raffaele)
  • Maria Giulia Frova Arroni (Delegata Donne del Vino, produttrice)
  • Vera Gheno (Sociolinguista, ricercatrice UniFi)
  • Salvatore Cautero (Charcutier, Officier Coteaux de Champagne)

Ultime Notizie