Home Sostenibilità Ben&Jerr...

Ben&Jerry’s partner di Fairtrade per una filiera di cacao più sostenibile

Ben&Jerry’s
Fairtrade Foundation / Malawi

ROMA – I coltivatori di cacao in Costa d’Avorio otterranno prezzi più alti per le loro fave, mentre Ben&Jerry’s, collaborando con Fairtrade, prosegue con la sua politica per aumentare il reddito dignitoso degli agricoltori. Da Ottobre 2020 in poi, circa 5.000 coltivatori di cacao Fairtrade coinvolti nella filiera di Ben&Jerry’s riceveranno circa 600.000 dollari in più all’anno. Questo importo si aggiunge al Premio Fairtrade annuale di circa $ 970.000 1 e al prezzo minimo del cacao imposto dal governo ivoriano che tutte le aziende sono tenute a pagare. Il denaro extra che gli agricoltori riceveranno è una parte importante degli sforzi che Ben&Jerry’s sta attuando per aiutare a colmare il divario di reddito degli agricoltori e portarlo sui valori di un reddito dignitoso.

Ben&Jerry’s dalla parte dei farmer

Il business legato alla coltivazione del cacao è incredibilmente imprevedibile e gli agricoltori affrontano il rischio di perdite causate dai cambiamenti climatici e da condizioni
meteorologiche estreme. I piccoli coltivatori di cacao non hanno praticamente alcuna
influenza sul mercato globale e sono in balia della volatilità dei prezzi. La disuguaglianza
nella filiera del cacao fa sì che gli agricoltori siano intrappolati nella povertà estrema e non
possano permettersi di investire in metodi di coltivazione moderni per aumentare il loro
reddito o adattarsi ai cambiamenti climatici.

Fairtrade Foundation / Malawi

A loro volta, le comunità rurali sono ostacolate e l’ambiente naturale ne risente. Un reddito dignitoso è sufficiente per fornire alloggi decorosi e assistenza sanitaria, acqua pulita e istruzione, oltre a un piccolo extra per eventi imprevisti, e per contribuire a cambiare questa situazione.

I prezzi più alti che Ben&Jerry’s pagherà sono l’ultimo passo del pacchetto di interventi

Per garantire un reddito dignitoso che sono stati implementati insieme a Fairtrade dal 2015. Queste attività includono miglioramento della produttività, diversificazione delle colture e un rafforzamento delle cooperative, che insieme supportano una strategia per un reddito dignitoso per il futuro. L’aumento dei prezzi sarà monitorato da vicino attraverso i partner sul territorio per capire esattamente come contribuiscono ad uno stile di vita sostenibile per gli agricoltori.

Un prezzo sostenibile

Cheryl Pinto, Global Values-Led Sourcing Manager in Ben&Jerry’s, ha dichiarato: “Ci
impegniamo a lavorare per la giustizia economica attraverso il nostro gelato e ora stiamo
intensificando l’impegno con il cacao che acquistiamo. Partendo dal cacao nella nostra
miscela di gelato al cioccolato, stiamo lavorando per raggiungere il Prezzo di riferimento
Fairtrade per un reddito dignitoso 2 per i coltivatori di cacao, e questo è solo l'inizio. Stiamo esplorando metodi per fornire redditi più giusti anche nelle altre nostre catene di
approvvigionamento di materie prime in tutto il mondo”.

Gli approvvigionamenti di Ben&Jerry’s per tutte le materie prime sono significativi e nel 2019 hanno generato $ 3,6 milioni in Premio Fairtrade che le comunità agricole possono spendere come preferiscono. Molti hanno finanziato scuole e investito in strutture che si adattano alle condizioni climatiche e nelle infrastrutture locali.

Dario Soto Abril, ceo di Fairtrade International, ha dichiarato: “Garantire un reddito
dignitoso è un lavoro complesso, ma entrambe le organizzazioni sono impegnate in questa
visione. Ben&Jerry’s riconosce il ruolo delle imprese nell’affrontare le sfide nel settore del cacao e questo impegno costituisce un ottimo esempio da seguire per altre aziende. Quindi la prossima volta che ti gusterai una vaschetta del delizioso gelato al cioccolato Ben&Jerry’s, ricordati che stai aiutando gli agricoltori a costruire un futuro migliore”.