Home Caffè Torrefattori Caffè Borbone...

Caffè Borbone ha ottenuto una menzione speciale nel premio Attrattività Finanziaria

Per l'edizione del 2020 così come avvenuto in passato, il concorso ha previsto due menzioni speciali per ciascuna delle categorie coinvolte dal bando. Così, nella sezione delle imprese quotate, sono spiccate DiaSorin e Ima S.p.a, mentre per le non quotate, Caffè Borbone e Bending Spoons

attrattività finanziaria
Massimo Renda

MILANO – Ha avuto luogo venerdì 26 giugno la cerimonia di premiazione per l’attribuzione del riconoscimento Attrattività Finanziaria 2020. Pensato per le aziende quotate e non, che hanno dimostrato alti livelli nella governance e sotto il punto di vista della trasparenza e dell’abilità di raccogliere risparmio privato per un futuro di sviluppo.  A conquistare il premio tra le imprese quotate, Campari Group, azienda nota nel settore del beverage di marca a livello mondiale sul mercato dal 1860. E con un fatturato di oltre 1,8 miliardi.

Per l’edizione del 2020 così come avvenuto in passato, il concorso ha previsto due menzioni speciali per ciascuna delle categorie coinvolte dal bando. Così, nella sezione delle imprese quotate, sono spiccate DiaSorin e Ima S.p.a, mentre per le non quotate, Caffè Borbone e Bending Spoons.

Attrattività Finanziaria 2020: alcune considerazioni sul traguardo raggiunto

Massimo Renda – presidente esecutivo di Caffè Borbone – così commenta il conseguimento della menzione. “Sono davvero contento e fiero di questo risultato, frutto di tanto impegno.  Un riconoscimento che premia la nostra costante volontà di portare l’azienda sempre ai massimi livelli. Credo che questo esito sia anche una conseguenza del recente ingresso in azienda di Italmobiliare S.p.a. che ha portato un valore aggiunto all’impresa”.

Il premio, istituito nel 2018, fa parte del programma eccellenze d’impresa, promosso
da Gea-Consulenti di Direzione, Harvard Business Review Italia e Arca Fondi Sgr; con il patrocinio di Borsa Italiana, per la celebrazione del valore e delle eccellenze della
piccola media impresa italiana.

Rivolto a tutte le aziende italiane e straniere operanti in Italia, senza limite dimensionale
settoriale, il premio si pone l’obiettivo di dare un riconoscimento ad aziende solide sotto il
profilo reddituale, con elevati standard di investimento e innovatività, e soprattutto capaci
– grazie a una governance corretta e di forte trasparenza – di attirare capitali finanziari per la crescita. Il premio è a sua volta articolato in due categorie, per le aziende quotate e per le aziende non quotate.

La Giuria del Premio Attrattività Finanziaria

– composta da Federico Ghizzoni, Giovanna Della Posta, Raffaele Jerusalmi, Emma Marcegaglia; Corrado Passera e Marco Fortis – ha riconosciuto a Campari un’elevata solidità, l’eccellenza del marketing, il presidio diretto ed efficace di produzione e distribuzione quali fattori che generano attrattività finanziaria e possono stimolare gli investimenti.

Tra le aziende non quotate, ha meritato il premio Copan

Fondata a Mantova nel 1979 da Giorgio Triva, Copan è leader mondiale nella fornitura di tamponi e soluzioni per il pre-trattamento di campioni di materiale organico per esami di laboratorio. Le “leve dell’eccellenza” hanno supportato la crescita industriale negli anni e
favoriscono oggi una particolare resilienza all’emergenza Covid.

Queste leve sono solo italiane, specifiche del nostro ecosistema e rappresentano una condizione di adattabilità unica al mondo. L’attrattività finanziaria diventa rilevante per supportarne ulteriormente la crescita», ha commentato Luigi Consiglio, presidente di Gea-consulenti di direzione.

«Molte aziende hanno ridotto significativamente l’indebitamento, ma spesso a discapito della progettualità. C’è grande opportunità di crescita per questo tessuto imprese, ma anche performances finanziarie superiori alla maggior parte degli investimenti e un rischio molto basso per chi decide di supportarle».

«Dobbiamo aiutare i risparmiatori italiani ad investire, mediante i fondi Pir ed il fondo
pensione, una quota dei loro investimenti nelle eccellenze italiane per sostenerne lo
sviluppo e la crescita sui mercati internazionali», ha aggiunto Ugo Loser, amministratore delegato di Arca Fondi Sgr.

Il prossimo martedì 30 giugno dalle ore 12.30 alle ore 14.00, in occasione dell’assegnazione dei premi, eccellenze d’impresa organizzerà una tavola rotonda/webinar dedicato al tema dell’attrattività finanziaria, dal titolo: “Stato o Mercato: quali strategie per il rilancio dell’economia e delle imprese”.

Dopo i saluti introduttivi di Ugo Loser, Ceo, Arca Fondi Sgr, alla tavola rotonda interverranno:

-Ferruccio De Bortoli, Il Corriere della Sera (chairman)
-Giovanna Della Posta, Ceo, Invimit SGR
-Bob Kuntz Conce witz, Ceo, Campari Group
-Stefania Trova, presidente e Ceo, Copan
-Corrado Passera, Ceo, illimity