Home Analisi di mercato Arabica ai mi...

Arabica ai minimi degli ultimi 5 anni, ai massimi l’esposizione dei fondi

minimi
Il tabellone dell'Ice di New York

MILANO – Otto chiusure consecutive in ribasso spingono New York ai minimi degli ultimi 5 anni. Si accentua la flessione dei futures del caffè arabica. Il contratto “C” è in calo del 17% rispetto ai livelli di inizio anno.

Il tutto a fronte delle previsioni di alcuni analisti che avevano prefigurato, a inizio 2018, una possibile ripresa dei prezzi. Ma gli spunti da annali della statistica non si esauriscono qui.

Volumi senza precedenti

L’attuale scadenza principale (dicembre) si è mantenuta per tutta la prima decade del mese sopra la soglia del dollaro e 10 centesimi. Il massimo lunedì 6 agosto, quando al culmine di un modesto rimbalzo speculativo, il contratto ha chiuso a 112 centesimi.

Poi la lunga discesa ai minimi pluriennali di venerdì 17 agosto, favorita dalla debolezza del real e dall’effetto depressivo della crisi turca. Nell’ultima seduta della settimana trascorsa, dicembre ha concluso la giornata in ribasso di 65 punti a 104,70 centesimi.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.