domenica 24 Ottobre 2021

Antonio Quarta annuncia: “Dal 2022, le capsule 100% vegetali e compostabili”

Racconta il torrefattore: "Un progetto 4.0: abbiamo trovato un fornitore super certificato di capsule che sono sia 100% vegetali che compostabili. Vengono così meno i presupposti per cui non abbiamo mai prodotto capsule."

Da leggere

LECCE – Antonio Quarta prepara la sorpresa. L’annuncio è stato fatta nel corso di una diretta su Telerama, quando, in seguito alla domanda di uno spettatore “Perché non avete mai prodotto capsule di caffè?”, Antonio Quarta ha risposto: “Certo che le faremo, e sarà a Natale. Abbiamo dovuto aspettare di trovare un contenitore 100% vegetale e compostabile adeguato alle linee direttrici della nostra azienda che punta tutto sull’ambiente – e poi ha proseguito – Proprio in questi giorni si è concluso il progetto pilota “APP esca di plastica.

Un’annuncio in zona Host e la presentazione come regalo di Natale. Mentre la vendita è prevista tra gennaio e dicembre 2022. Dopo tanti anni di attività all’insegna del caffè di qualità, anche la torrefazione leccese Quarta Caffè si lancia sul monoporzionato: ovviamente, la scelta di interessarsi alle capsule giunge dopo un periodo di riflessione, per affrontare questo settore che è ancora in crescita con una maggiore sensibilità all’ambiente. Così ha confermato lo stesso patron Antonio Quarta, in un’intervista che condividiamo da trnews.it.

Antonio Quarta preciserà i dettagli del progetto 4.0 delle capsule innovative, in occasione di Host.

Quarta Caffè: capsule sì, ma compostabili

Una decisione mirata e soprattutto consapevole: dopo aver rifiutato di venderle per tanto tempo andando anche in controtendenza rispetto alle logiche di business come tanti altri competitors, ora è il momento di proporre l’alternativa leccese che rispetta la natura.

Racconta il torrefattore: “Un progetto 4.0: abbiamo trovato un fornitore certificato di capsule che sono sia 100% vegetali che compostabili (cioè un materiale che in seguito alla sua degradazione, si trasforma in compost entro tre mesi ndr). Vengono così meno i presupposti per cui non abbiamo mai prodotto capsule.

Si potranno trovare negli scaffali dei supermercati già il prossimo anno.”

Ultime Notizie