CIMBALI M2
lunedì 22 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Altromercato: cioccolato come protagonista della campagna pubblicitaria “consumi o scegli?”

"Altromercato ancora una volta chiede alle persone, con un tono di voce forte e diretto, di prendere posizione e scegliere da che parte stare ogni giorno, prestando attenzione ai propri acquisti e scegliendo prodotti buoni per tutti. Dopo il successo della campagna del Caffè Manifesto, con questa seconda tappa vogliamo raccontare le nostre azioni attraverso il viaggio nel mondo del cacao Altromercato. Un viaggio che racconta l’esistenza di un cioccolato davvero buono per tutti gli attori della filiera: per il consumatore che gusta un prodotto di alta qualità, per l’ambiente che viene protetto in tutte le fasi della produzione e per i coltivatori di cacao e canna da zucchero dell’Ecuador, che sono tutelati nel loro lavoro secondo i principi del Commercio Equo e Solidale”

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

VERONA – Dopo il caffè, il cioccolato si aggiunge come prodotto simbolo della campagna “Consumi o scegli?” realizzata da Altromercato, la prima organizzazione di commercio equo e solidale in Italia e la seconda al mondo, in sinergia con il direttore creativo Paolo Iabichino, conosciuto anche come Iabicus. Insieme scendono nuovamente in campo con un tono di voce forte e deciso, una campagna di comunicazione integrata e il lancio di un nuovo prodotto dal valore fortemente simbolico, il “Cioccolato Manifesto”.

Il cioccolato come prodotto simbolo della campagna

“Consumi o scegli?” rimane il claim principale della campagna che partirà il 9 febbraio in tutta Italia, il cui lancio prevede una strategia di comunicazione integrata: una pianificazione out of home – ovvero tutte quelle forme di pubblicità indirizzate a un consumatore che si trova fuori casa – con una forma di street advertising, i green graffiti trasformando i marciapiedi e le piazze delle città in spazi pubblicitari non convenzionali; un’attività di digital advertising su siti e social media; una pianificazione stampa e native article su alcune delle principali testate nazionali ed infine un’azione di retail marketing che vede la vestizione delle botteghe Altromercato con vetrine e materiali di comunicazione dedicati e una promozione ad hoc per far conoscere e provare il “Cioccolato Manifesto”, simbolo di questa campagna, a tutto il pubblico.

La pandemia ha imposto una maggiore consapevolezza sul tema dei consumi

“L’epoca che stiamo vivendo, in quasi due anni di crisi sanitaria, ha creato un’unica conversazione pubblica, un appiattimento comunicativo su un unico tema. Eppure, là fuori i problemi di sempre non sono spariti, anzi. La pandemia, se da un lato non ha fatto altro che rendere ancora più urgenti certe tematiche, dall’altro ha risvegliato la coscienza sul tema dei consumi e quando rimani chiuso in casa con i beni essenziali, inizi a riflettere su questi. Altromercato pone il consumatore davanti a una scelta, non si occupa solo di informarlo su certe tematiche ma gli chiede di diventare lui stesso attore del cambiamento, di prendere in mano il futuro del nostro mondo e contribuire a crearlo” afferma Paolo Iabichino, direttore creativo, scrittore pubblicitario e autore della campagna “Consumi o scegli”.

“Questa campagna di Altromercato permette ai suoi consumatori di diventare attori, parte attiva dello scambio tra loro stessi e l’organizzazione. Ci permette quindi di avere il potere di scelta, instaurando così una conversazione tra noi e il brand. Dobbiamo capire che ormai non si tratta più di convincere il cliente ad acquistare un prodotto ma proprio di scegliere uno stile di vita.”

Il messaggio della campagna: consapevolezza nei propri acquisti

Continua così la campagna per accompagnare ancor di più le persone a fare una scelta, a schierarsi dalla parte di chi ha da sempre a cuore il bene delle persone e dell’ambiente.

“Altromercato ancora una volta chiede alle persone, con un tono di voce forte e diretto, di prendere posizione e scegliere da che parte stare ogni giorno, prestando attenzione ai propri acquisti e scegliendo prodotti buoni per tutti. Dopo il successo della campagna del Caffè Manifesto, con questa seconda tappa vogliamo raccontare le nostre azioni attraverso il viaggio nel mondo del cacao Altromercato. Un viaggio che racconta l’esistenza di un cioccolato davvero buono per tutti gli attori della filiera: per il consumatore che gusta un prodotto di alta qualità, per l’ambiente che viene protetto in tutte le fasi della produzione e per i coltivatori di cacao e canna da zucchero dell’Ecuador, che sono tutelati nel loro lavoro secondo i principi del Commercio Equo e Solidale”, spiega Alessandro Franceschini, Presidente di Altromercato.

La campagna di Altromercato

Per questa campagna è stato realizzato un “prodotto manifesto”, un cioccolato biologico extra fondente al 70% con cacao monorigine Ecuador – Nacional Arriba, con un pack green – smaltibile nella carta. Un cioccolato con un messaggio forte, diretto ma che ha tutte le carte in regola per sostenerlo. La tavoletta riporta stampata sulla confezione una domanda: “Esiste un cioccolato davvero buono per tutti?”.

I green graffiti sono una forma di comunicazione inaspettata, che trasforma i marciapiedi e le piazze delle città in spazi pubblicitari non convenzionali, attirando l’attenzione e generando curiosità, stupore ed eco mediatica. Posizionamenti inusuali e contenuto ingaggiante li rendono la prima forma di street advertising che unisce la potenza del guerrilla marketing alla capillarità del media outdoor. I messaggi verranno applicati alla pavimentazione delle città di Genova, Torino e Milano grazie all’uso di stencil e sono realizzati con una miscela 100% sostenibile, che li rende “green” e temporanei. Si tratta di un formato pubblicitario relativamente recente, non tutte le città permettono di farlo con il vantaggio di avere un effetto davvero wow e inedito. Con la sicurezza di avere regolari permessi.

Inoltre è stato realizzato un mini sito dedicato all’attività di brand activism intrapresa che raccoglie contenuti e informazioni relative alla campagna e al cioccolato. Il “Cioccolato Manifesto” sarà reperibile nelle Botteghe Altromercato e naturalmente sul sito di Altromercato e sul minisito dedicato.

Il Docucast Reaction di Altromercato

Quattro persone, una tavoletta di cioccolato e una storia da leggere tutta d’un fiato: sono questi gli ingredienti del primo docucast Reaction di Altromercato che racconta il valore del Commercio Equo e Solidale, del rispetto per la terra e per le persone alla base del nuovo Cioccolato Manifesto. Attraverso le parole di un contadino dell’Ecuador, l’ascoltatore scopre i luoghi dove nasce il cacao, conosce le persone che se ne prendono cura da generazioni, comprende le sfide e i cambiamenti che negli anni hanno reso possibile lo sviluppo di tante comunità locali. Questo docucast è un’occasione per riflettere sul valore delle proprie scelte d’acquisto, a partire proprio da una tavoletta di cioccolato.

Credits della Campagna di comunicazione integrata “Consumi o scegli?”:

Creative & Strategic Advisor: Iabicus

Art Direction: Simona Placci

Content Editor e Social Media Manager: Federico Leone

Web & Graphic Design: Simona Placci

Web Development: Dmcommerce

Digital Brand Journalist: Maria Pozzato

Digital Advertiser: Ilaria Fave

Media Planner e Relations: Francesca Serra e Cinzia Capuzzo

Docucast reaction: GoodMood

“Cioccolato Manifesto” Creator: Simona Placci

Product Manager: Silvia Nulli

Marketing Manager: Valeria Calamaro

Retail Manager: Giliana Sinibaldi

Sales Manager: Gianluca Bertoni

Brand Strategy Manager: Elisa Costa

Direttore Operativo: Stefano Lupatini

Direttore Commerciale: Luigi Ranieri

La scheda sintetica di Altromercato

Altromercato è la principale realtà di commercio equo e solidale italiana e tra le più grandi al mondo. È una Impresa Sociale formata da 87 Soci e 225 Botteghe, gestisce rapporti con 140 organizzazioni di produttori in oltre 40 paesi, nel Sud e nel Nord del mondo. Il lavoro di centinaia di migliaia di artigiani e contadini viene rispettato ed equamente retribuito, perché si basa su una filiera trasparente e tracciabile, che tutela i produttori, l’ambiente e garantisce la qualità dei prodotti.

Altromercato propone prodotti che hanno una caratteristica comune: sono buoni per chi li sceglie e per chi li produce. La sua gamma si compone di prodotti alimentari, molti dei quali biologici, anche freschi e una selezione di prodotti tipici italiani (Solidale Italiano), una linea di igiene e cosmesi naturale (Natyr), articoli di artigianato per la casa e ricorrenze, abbigliamento e accessori della linea di moda etica.

Le principali referenze sono presenti anche in 1500 punti vendita della grande distribuzione e 2000 negozi specializzati bio, oltre che in ristoranti, mense scolastiche, bar ed erboristerie, gruppi di acquisto solidale.

Con Altromercato si alimenta un’economia sana, un circolo virtuoso – dal produttore al consumatore – che dura da trent’anni, uno stile di vita sostenibile per tutti.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio