Home Organizzazioni AGroDiPAB: a ...

AGroDiPAB: a Roma l’Associazione grossisti per distribuire cibo e bevande

Giuseppe Maria Arditi: "abbiamo voluto cogliere dalle criticità dell’attuale crisi un’opportunità, quella di mettere al centro dell’attenzione politico-istituzionale il nostro comparto, suggerendo le migliori strategie per la sua rinascita, e con esso quella dei suoi oltre 50mila lavoratori senza trascurare l’indotto, che occupa oltre 1 milione di lavoratori, un macrocosmo economico che merita finalmente attenzione”

AGroDiPAB
Il Vice Presidente AGroDiPAB_ Giuseppe Maria Arditi

MILANO – E’ stata ufficialmente costituita l’Associazione di categoria AGroDiPAB, Associazione dei grossisti della distribuzione di prodotti alimentari e di bevande, a Roma nella cornice della sede di Piazza san Lorenzo in Lucina, con l’obiettivo di creare un network di imprese operanti nel comparto, che sia interlocutore attivo delle istituzioni, e che sappia definire un percorso di condivisione, conoscenza e sensibilizzazione finalizzato alla tutela degli interessi e delle istanze di una categoria lasciata fuori dalle iniziative di sostegno nell’attuale impasse pandemica.

AGroDiPAB: spiega il neo eletto Presidente Aldo Di Biagio

“L’Associazione raggruppa le imprese maggiormente rappresentative della distribuzione alimentare e di bevande, principalmente per il canale horeca, comparto tra i grandi esclusi dalle disposizioni di ristoro alternatesi negli ultimi mesi, la cui voce – finora frammentata in diversi rivoli e rappresentanze – da oggi vuole essere “unica” contraddistinta da un’unica mission, quella di tutelare nelle istituzioni, sia nazionali che locali, il futuro di oltre 4mila aziende, non citate negli approfondimenti e nei dossier governativi”.

“Le misure di contenimento epidemiologico in atto da un anno, hanno messo letteralmente in ginocchio il nostro comparto – spiega il neo eletto Vice Presidente Giuseppe Maria Arditi – in ragione della chiusura e del conseguente rallentamento delle attività dei pubblici esercizi e delle realtà economiche di destinazione del prodotto distribuito, con perdite di fatturato che si attestano mediamente intorno al 60%.

Pertanto abbiamo voluto cogliere dalle criticità dell’attuale crisi un’opportunità, quella di mettere al centro dell’attenzione politico-istituzionale il nostro comparto, suggerendo le migliori strategie per la sua rinascita, e con esso quella dei suoi oltre 50mila lavoratori senza trascurare l’indotto, che occupa oltre 1 milione di lavoratori, un macrocosmo economico che merita finalmente attenzione”.

“Abbiamo subito avviato un confronto fattivo con i parlamentari di tutti gli schieramenti a cui abbiamo già presentato il nostro progetto e tratteggiato le nostre proposte – concludono Di Biagio e Arditi – auspichiamo che l’attenzione da parte della politica sia forte e che questa rappresenti la premessa inderogabile da cui partire per ridare il giusto valore al lavoro degli imprenditori italiani”.

Per avere informazioni o iscriversi a AGroDiPAB mandare un’email a agrodipab@gmail.com.