Home Affari & Mercati Esselunga: ma...

Esselunga: mandato a Citigroup per valutare gli acquirenti

Esselunga

MILANO – Il consiglio di amministrazione di Supermarkets Italiani, holding controlla il 100% di Esselunga. Ha individuato in Citigroup l’advisor per valutare le manifestazioni di interesse che sono arrivate dai fondi di private equity Blackstone e Cvc. La notizia è di fonte Reuters. Una seconda fonte conferma che il Cda è stato convocato per dare il mandato a Citigroup. Senza però specificare ulteriormente.

Esselunga: vende o non vende?

Esselunga e la sua proprietà sono da anni al centro di un’annosa disputa giudiziaria tra Bernardo Caprotti (FOTO) e i figli del primo matrimonio, Giuseppe e Viola. Una sorta di saga familiare, un po’ da soap opera. Qua però si discute della vita reale. Bernardo Caprotti è a favore della cessione della proprietà. Non riesce ancora però a trovare un compromesso col resto della sua famiglia. Che non desidera affatto disfarsi dell’azienda. Tutto frutto di indiscrezioni, non si giunge ancora ad una chiusura finale. No comment da parte di Citigroup e da parte di Esselunga.

Vendite a 7,3 miliardi, utili a 625 milioni

Il gruppo ha chiuso il 2015 con vendite in crescita a 7,312 miliardi di euro e un margine operativo lordo a 625 milioni. Una redditività al vertice del comparto ma anche una situazione di mercato ipercompetitiva. Si esige grande preparazione da parte degli eventuali acquirenti.