giovedì 20 Gennaio 2022

Vending machine a NY con siringhe e naloxone per ridurre le overdose

L'idea è di piazzare 10 distributori automatici in luoghi strategici in tutta NYC che sono "sproporzionatamente caratterizzati" da overdose di droga. Le vending machine distribuiranno liberamente siringhe sterili, naloxone, e altre forniture sanitarie tra cui forniture mestruali, kit per il sesso sicuro, contenitori per oggetti taglienti, test di gravidanza e acqua

Da leggere

NEW YORK – La città di New York risponde al numero crescente delle overdose tra i suoi cittadini, che galoppa di pari passo con l’inasprirsi delle disuguaglianze sociali, mettendo a servizio delle vending machine che distribuiscono invece del classico caffè, siringhe gratuite e naloxone – farmaco che inverte rapidamente un’overdose da oppioidi. Abbiamo letto e tradotto questa iniziativa da iflscience.it.

Vending machine anti overdose: succede a NY

I dettagli del piano possono essere visionati all’interno di una lista di proposte (RFP) emessa nel dicembre 2021 richiesta dal Fondo non-profit per la salute pubblica di New York per conto del Dipartimento della Salute e dell’Igiene Mentale della città.

L’idea è di piazzare 10 distributori automatici in luoghi strategici in tutta NYC che hanno riscontrato un grave problema di overdose per droga. Le vending machine distribuiranno liberamente siringhe sterili, naloxone, e altre forniture sanitarie tra cui articoli per il ciclo mestruale, kit per il sesso sicuro, contenitori per oggetti taglienti, test di gravidanza e acqua.

Come molte parti degli Stati Uniti, NYC è ancora nel mezzo di un’epidemia di oppioidi che va avanti dalla fine degli anni ’90

NYC ha riportato 2.062 morti per overdose nel 2020, il più alto da quando sono iniziate le segnalazioni nel 2000. Questa cifra è significativamente in aumento rispetto all’anno precedente, che ha registrato 1.497 morti per overdose. Gli oppioidi sono stati coinvolti nell’85% delle morti e, per il quarto anno di fila, il fentanyl – un oppioide sintetico molto potente – è stata la sostanza più comunemente causa delle overdose.

Scavare in questi dati rivela alcune tendenze chiare, che quest’ultimo progetto di vending machine spera di affrontare

I maggiori aumenti nelle morti per overdose sono stati visti tra gli uomini, le persone di colore, i residenti dei quartieri ad alta povertà e i quartieri che hanno una storia di alti tassi di overdose. Il RPF menziona esplicitamente che tenta di riallocare risorse e servizi in un modo che “affronta le barriere imposte dal razzismo strutturale […] e dal privilegio bianco”.

“Si tratta di rendere il materiale, le attrezzature sanitarie e le forniture sanitarie accessibili alle persone che ne hanno più bisogno, dove sono già, nel loro programma e sulla loro linea temporale, e senza lo stigma o la vergogna”, ha detto Sheila P. Vakharia, vice direttore per la ricerca e l’impegno accademico alla Drug Policy Alliance, secondo il New York Times.

Anche se questo approccio può apparire controverso per alcuni, ci sono prove solide che prendere una posizione più aperta sull’uso di droghe può effettivamente aiutare la salute pubblica

Per esempio, la ricerca mostra che i programmi di servizio siringhe, che distribuiscono gratuitamente aghi nuovi e sterili per l’uso di droghe, riducono i tassi di overdose e di malattie infettive, mentre non aumentano la criminalità nell’area locale. Allo stesso modo, informare le persone e distribuire naloxone è stato collegato a una significativa riduzione dei tassi di morte per overdose da oppioidi.

Si prevede che l’iniziativa costerà ai contribuenti 730.000 dollari, e la scadenza per la presentazione delle proposte PHVM è il 20 gennaio, con ulteriori finanziamenti fissati per essere annunciati il 31 gennaio.

Qui, l’articolo in inglese.

 

Ultime Notizie