giovedì 20 Gennaio 2022

La Genovese si distingue tra le aziende italiane leader dell’export

"Questo riconoscimento è il premio di un lavoro lungo, che prosegue da quasi trent'anni - racconta Matteo Borea responsabile export La Genovese - che ha orientato le nostre strategie verso l’export. Tradizione, qualità e capacità di innovazione del prodotto sono le parole chiave del nostro successo. In azienda non ci limitiamo a selezionare i migliori caffè da ogni parte del mondo, ma studiamo e viaggiamo per visitare altri paesi con una diversa cultura per il caffè."

Da leggere

MILANO- Campioni dell’Export 2022, selezione realizzata da Sole 24 Ore e Statista, è l’elenco delle 200 realtà produttive italiane che si sono distinte per performance nell’export. Tra queste aziende è presente anche La Genovese, storica torrefazione ligure, che si è piazzata al 177° posto della classifica nazionale, tredicesima nel settore alimentare, una delle sette aziende liguri presenti in classifica.

La Genovese conferma la sua forza all’estero

“Per noi è stata una vera sorpresa ritrovarci tra le 200 aziende con il maggior tasso di export – ha commentato Alessandro Borea, amministratore delegato dell’azienda. È un riconoscimento inaspettato che ci rende molto orgogliosi, considerando soprattutto la situazione degli ultimi due anni che è stata tutt’altro che semplice, soprattutto per le aziende del nostro settore, con la chiusura per tempi prolungati di bar, caffetterie e ristoranti in quasi tutta Europa così come nel resto del mondo”.

“Questo riconoscimento è il premio di un lavoro lungo, che prosegue da quasi trent’anni – racconta Matteo Borea responsabile export La Genovese – che ha orientato le nostre strategie verso l’export. Tradizione, qualità e capacità di innovazione del prodotto sono le parole chiave del nostro successo. In azienda non ci limitiamo a selezionare i migliori caffè da ogni parte del mondo, ma studiamo e viaggiamo per visitare altri paesi con una diversa cultura per il caffè.”

“Crediamo che la qualità del nostro caffè non si debba più riconoscere solo dall’aroma e dal gusto, ma anche dalla cura che mettiamo per renderlo sempre più equo e sostenibile – continua Alessandro Borea. Per questo scegliamo pack, cialde e capsule compostabili o riciclabili, e arricchiamo la nostra selezione di caffè tra quelli provenienti da agricoltura sostenibile e biologica.

Scelte che forse all’estero sono state comprese meglio e si sono rivelate premianti permettendoci di imporci anche sul mercato estero, che ha raggiunto nel 2020 il 44% del nostro fatturato.”

La classifica dei Campioni dell’export 2022

E’ una iniziativa realizzata da Il Sole 24 Ore in collaborazione con Statista, società internazionale di ricerca e analisi. Per questa prima edizione, sono state analizzate oltre 9.000 imprese con l’obiettivo di individuare le principali aziende esportatrici italiane nel 2020 e premiare le aziende italiane con le performance positive in diversi settori industriali.

Ultime Notizie