domenica 24 Ottobre 2021

Venchi lancia il super cioccolato che contiene il 70% in meno di zuccheri

Il progetto è partito con la selezione delle materie prime, per capire come meglio utilizzare la fibra derivante dalla cicoria che arriva alla sua forma del Fos prebiotica, cioè che nutre i batteri amici presenti nell'intestino

Da leggere

MILANO – La promessa di un evento organizzato da Venchi, è innanzitutto quello di trovare del cioccolato di qualità. Se poi si unisce alla bontà la salute, il gioco è fatto: giovedì 23 settembre, presso le Officine 22 di Milano, si è svolta la presentazione de “La ricerca, il benessere e il gusto”. Un incontro che ha riavvicinato le due anime dei consumatori che amano godersi un prodotto d’eccellenza, senza però intaccare il benessere del proprio organismo o tanto meno l’equilibrio dell’ambiente. Riuniti tutti in una sala ampia, muniti di green pass all’ingresso e di mascherine sul viso.

Con l’introduzione di Cécile de Verdelhan Osti (consigliere delegato di Venchi) sono intervenuti rispettivamente: la professoressa Silvia Manfrini (associato di Endocrinologia Responsabile di UOS Malattie Metaboliche Università Campus Bio-Medico Roma), Dario Tuccinardi (dell’unità di Endocrinologia e Diabete Dipartimento di Medicina, Università Campus Bio-Medico Roma); Dottor Lorenzo Bergami (nutrizionista sportivo, Ceo Strategic Nutrition Center) e Jiabril Gigli (chief technology, Saes Coated Films).

E, ovviamente, per concludere in dolcezza, non poteva mancare il momento di degustazione, sotto la guida dell’anima creativa di Venchi, GB Mantelli.

Venchi è riuscita ad associare piacere e salute, basandosi sulla dieta mediterranea. Semplicità delle ricette, equilibrio tra ingredienti di qualità: questa filosofia ha portato alla formulazione di 3 risultati innovativi. A partire dalla riduzione di zucchero, continuando con la crema spalmabile con l’olio d’oliva e concludendo con un packaging amico dell’ambiente.

Perché per un’esperienza gustativa completa, è necessario che ci sia la ricerca scientifica alla base.

La linea di cioccolato Venchi con un livello di zucchero bassissimo

E’ stato possibile grazie a un nuovo ingrediente: i Fos (frutto-oligosaccaridi) hanno consentito di ridurre del 70% gli zuccheri contenuti nel cioccolato.

Il progetto è partito con la selezione delle materie prime, per capire come meglio utilizzare la fibra derivante dalla cicoria che arriva alla sua forma di Fos prebiotica, cioè che nutre i batteri amici presenti già nell’intestino.

L’uso dei Fos come elemento funzionale abbraccia la filosofia del “con” piuttosto che del “senza”, mantenendo il gusto, fondamentale per un senso di appagamento e sazietà.

“Limitare l’utilizzo di zuccheri e dolcificanti porta notevoli vantaggi alla salute, e non solo in termini di riduzione del peso corporeo – ha detto Lorenzo Bergami, nutrizionista sportivo membro ISSN (International Society of Sport Nutrition) – l’utilizzo di fibre vegetali al posto di zuccheri è un’idea straordinariamente innovativa, oltre che salutare”.

Il risultato è un prodotto con meno zuccheri, e con una soluzione al posto degli edulcoranti presenti solitamente negli altri cioccolati light. Il primo beneficio è quello di non creare disturbi di stress gastro-intestinali. C’è inoltre un miglioramento della glicemia, del profilo lipidico e immunologico e la riduzione dei fattori di rischio cardiovascolari.

Il nuovo cioccolato Venchi è quindi più buono (rispetto al gusto di un cioccolato con edulcoranti), più sano (le fibre vegetali hanno un effetto prebioticio e un impatto glicemico basso) e più genuino (non è un prodotto light di cui le persone tendono ad abusare in quantità, ma l’equilibrio di questa ricetta permette di mantenere il piacere invariato garantendo sazietà).

Tutto ciò si sposa ai già ben conosciuti benefici del cioccolato fondente per la sua capacità antiossidante, e di stimolante dalla caffeina e la teobromina.

La grande innovazione: un alimento nutraceutico

Sono presenti infatti tanti nutrienti che hanno un effetto potente per il benessere dell’organismo.

venchi
Le tavolette più salutari e genuine di Venchi

La nuova linea -70% di Venchi comprende tavolette e cioccolatini per tutti i gusti: dalle fondenti a quelle al latte, dal nocciolato al cremino, dal gianduiotto all’extra fondente. L’obiettivo è quello di offrire alle persone che desiderano tenere sotto controllo l’apporto giornaliero di zucchero, la possibilità di concedersi golosi momenti di piacere scegliendo tra un’intera gamma di prodotti buoni, naturali ed equilibrati.

L’impegno di Venchi nella ricerca per realizzare prodotti sempre più salutari e appaganti per i consumatori attraversa diversi campi e si sviluppa in collaborazione con partner prestigiosi e autorevoli

È giunto a conclusione in questi giorni uno studio commissionato al Campus Biomedico dell’Università di Roma che ha confermato scientificamente che il consumo a breve termine di uno snack con una maggiore presenza di acidi grassi monoinsaturi, maggiormente presenti nell’olio d’oliva, e una minore presenza di acidi grassi saturi, più abbondanti nell’olio di palma, potrebbe influenzare positivamente i parametri d’insulinosensibilità nel sangue.

La crema spalmabile con l’olio d’oliva

“La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato che il consumo di olio extravergine d’oliva, ricco in acidi grassi monoinsaturi, offre protezione dalle malattie metaboliche e cardiovascolari” – spiega la professoressa Silvia Manfrini del Campus Bio-Medico di Roma.

“Lo studio condotto sulla cioccolata spalmabile di Venchi conferma che la presenza di olio extravergine d’oliva potrebbe influenzare positivamente i parametri d’insulino-resistenza nel sangue e supporta ulteriormente i noti benefici dell’olio extravergine d’oliva sulla salute” – prosegue il dott. Dario Tuccinardi del Campus Bio-Medico di Roma.

E la ricerca continua

Su richiesta di Venchi, SAES Coated Films, sta finalizzando un nuovo imballaggio innovativo, che oltre ad essere riciclabile, saprà garantire la migliore conservazione delle caratteristiche sensoriali del cioccolato per l’intera durata della shelf life.

Ciò sarà possibile grazie a composizioni antiossidanti naturali applicate sulla superficie dell’imballaggio tramite tecnologie innovative a base d’acqua in grado di ritardare l’ossidazione degli acidi grassi insaturi contenuti nell’alimento.

“Oggi la maggior parte del packaging garantisce la protezione degli alimenti grazie a soluzioni di difficile riciclo e smaltimento perché formate da strati di materiali diversi. Insieme a Venchi stiamo realizzando una nuova soluzione di imballaggio, attivo, sostenibile e interamente riciclabile”, riferisce Jiabril Gigli, General Manager di SAES Coated Films.

“Siamo molto soddisfatti – afferma Cécile de Verdelhan Osti, consigliere delegato Venchi – non si tratta dei singoli risultati. Si tratta del modo di intendere il prodotto e della considerazione che abbiamo dei consumatori. Vogliamo dare sempre ai nostri consumatori il meglio della qualità, della genuinità e del sapore e questo ci impone una ricerca continua. È quello che ci distingue ed è la ragione del nostro successo.”

La linea con ridotto contenuto di zuccheri è stata appena lanciata all’interno dei negozi Venchi ed è quindi disponibile all’acquisto nei punti vendita così come nel sito. Lo stesso discorso vale per la crema spalmabile. Il lancio del nuovo packaging è previsto per l’inizio 2022.

I partner Venchi

L’Università Campus Bio-Medico di Roma nasce nel 1993 con l’obiettivo di proporre ai giovani un percorso di formazione culturale, professionale e umano fondato sull’unità dei saperi. Promuove l’interdisciplinarietà delle scienze e la ricerca in tutti gli ambiti che concorrono al bene globale della persona, sintetizzato in La scienza per l’uomo. L’offerta formativa si sviluppa su 12 corsi di laurea suddivisi in tre Facoltà: Medicina e Chirurgia, Ingegneria (Industriale, Biomedica e Chimica per lo Sviluppo Sostenibile) e Scienze e Tecnologie per l’Uomo e l’Ambiente. Quest’ultima si articola nei corsi di Laurea triennale e magistrale in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana e Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari e Gestione di Filiera. Ogni corso risponde alla crescente richiesta del mondo del lavoro di creare nuove figure professionali specializzate.

SAES Coated Films

E’ un’azienda del Gruppo SAES che progetta, produce e deposita coating ad alta barriera o attivi su film in plastica o in bio-materiali per imballaggi alimentari, personal care e industriali. L’azienda si pone sul mercato come partner di riferimento per la eco-progettazione di imballaggi ad alta barriera che rispondano ai requisiti di riciclabilità o compostabilità, grazie alle sue innovative tecnologie di rivestimento a base d’acqua. Forte delle competenze scientifiche costruite in quasi 80 anni di attività del Gruppo SAES, l’azienda ha oggi la missione di portare innovazione e soluzioni sostenibili nell’industria dell’imballaggio.

Ultime Notizie