Home Analisi di mercato Consumi di ca...

Consumi di caffè: ecco come sono aumentati durante la pandemia Covid negli Stati Uniti

Il 2021 National Coffee Data Trends Survey della National Coffee Association (Nca), massima associazione dell’industria di oltreoceano, mette in luce i cambiamenti dettati nel mercato Usa dalla crisi da corona virus. L’indagine Nca, giunta alla sua 72a edizione, passa annualmente alla lente d’ingrandimento le abitudini dei consumatori americani svelandone, in filigrana, i grandi trend evolutivi in atto. L'Associazione si è avvalsa, per la prima volta, del supporto della Sca,

pandemia Usa america Stati Uniti
La bandiera Usa riflessa in una tazza di caffè americano

MILANO – Così si beve il caffè in tempi di pandemia: il : 2021 National Coffee Data Trends Survey della National Coffee Association (Nca), massima associazione dell’industria di oltreoceano, mette in luce i cambiamenti dettati nel mercato Usa dalla crisi da corona virus. L’indagine Nca, giunta alla sua 72a edizione, passa annualmente alla lente d’ingrandimento le abitudini dei consumatori americani svelandone, in filigrana, i grandi trend evolutivi in atto.

Quest’anno, l’associazione si è avvalsa, per la prima volta, del supporto della Sca, dando inizio così a un’importante e promettente sinergia.

Molto ampio il campione analizzato: 1.500 persone, rappresentative della popolazione degli Stati Uniti dai 13 anni in su. Si tenga presente che le interviste sono state effettuate a gennaio, quando la campagna vaccinale era ancora agli inizi.

Mai così tanti bevitori di caffè

La buona notizia è che l’incidenza dei consumi raggiunge livelli senza precedenti: l’85% degli intervistati dichiara infatti di avere bevuto caffè. Un dato superiore dell’8% rispetto a gennaio 2020 e del 10% rispetto a 4 anni fa.

Il caffè rimane la bevanda preferita da quasi 6 americani su 10 superando nettamente il (47%), l’acqua del rubinetto (46%) e le sode (36%). Gli americani si bevono ogni giorno 646 milioni di tazze di caffè, pari a un consumo di 2 tazze per persona.

Il 58% del campione dichiara di avere bevuto caffè nel giorno precedente: un dato è in lieve calo (-2%) sul 2020, seppure in crescita di un punto percentuale rispetto al 2017. Ma a cambiare sono state soprattutto – e inevitabilmente – le abitudini di consumo.

Il 41% degli americani ha provato nuovi tipi di caffè durante la pandemia. Il 27% ha cercato di ricreare in casa le bevande che consuma abitualmente al bar.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.