martedì 09 Agosto 2022

Uk, filtri tè biodegradabili: via 9 t di plastica. E così presto pure caffè in cialde 100% eco

Da leggere

MILANO – Nel Regno Unito la lotta alla plastica passa anche dalla bevanda nazionale, il tè. La catena di supermercati Co-op ha annunciato che dal dal mese di febbraio testerà filtri del tè completamente biodegradabili, senza la presenza di sostanze plastiche.

Le classiche bustine del tè contengono polipropilene, un polimero termoplastico che funge da sigillante.

Da notare che questa novità, senza polipropilene, è in avanzata fase di sperimentazione in Italia anche nelle cialde per caffè. Che oggi usano lo stesso materiale plastico. Cialde che, in questo modo, diventerebbero pure completamente biodegradabili come i filtri del tè.

La società, che vende 4,6 milioni di confezioni di tè all’anno (pari a 367 milioni di filtri), ha collaborato con il fornitore di tè Typhoo e l’azienda Ahlstrom-Munksjo, specializzata in fibre ecosostenibili, per creare bustine interamente biodegradabili.

L’iniziativa dovrebbe evitare l’immissione in discarica di nove tonnellate di plastica all’anno.

Negli Stati Uniti la battaglia contro la plastica ha invece coinvolto la birra

I classici anelli di plastica usati per tenere insieme sei lattine sono infatti stati sostituiti da anelli realizzati con scarti della produzione della birra.

A metterli a punto è stata la startup E6PR, che li ha forniti alla birreria SaltWater della Florida.

Gli anelli sono compostabili e, se vengono abbandonati all’aperto, possono essere ingeriti dagli animali senza pericolo e si degradano nel giro di alcune settimane.

FONTEansa.it

Ultime Notizie