Home Formazione Training cent...

Training center Lavazza, al via nuovi corsi di formazione top level

Training Center lavazza
Training Center Lavazza - l'aula sistemi di estrazione -

TORINO – Lavazza da via ai nuovi corsi di formazione top level preso il suo Training Centre. Nato nel 1978 come Centro Studi e Ricerca sul Caffè e Scuola Bar, il Training Centre Lavazza si è sviluppato in questi tre decenni fino a diventare un network mondiale, con oltre 30 centri di formazione presenti, attraverso una rete capillare, nei cinque continenti; una struttura che ha accolto, nel solo 2006, quasi 20.000 tra giornalisti, opinion maker, professionisti e semplici appassionati, per fornire loro una formazione completa sul mondo del caffè.

Il Training Centre Lavazza è, a tutti gli effetti, una vera e propria Accademia del Caffè, che vanta collaborazioni prestigiose e che incarna in pieno la filosofia Lavazza presidiando una storia e una tradizione ultrasecolare ma con un occhio puntato al futuro e alla sperimentazione, cercando sempre di innovarsi e di spostare sempre un po’ più in là l’orizzonte.

Alla vigilia del ventesimo compleanno il Training Centre Lavazza rinnova la propria offerta con i nuovi corsi di formazione “Top Level”, che saranno tenuti da docenti qualificati ed esterni all’azienda e rivolti a Baristi (proprietari e banconisti caffetteria), Chefs, Giornalisti e opinion leader.

L’offerta dei corsi “Top Level” è varia e articolata, affrontando temi diversi tra loro ma volti ad una formazione completa per i professionisti del bar e della ristorazione, dalle normative sanitarie alla gestione del bar, dal marketing alla creatività. I corsi prenderanno il via il 18 gennaio 2007 e si terranno presso il Training Centre Lavazza di Torino affrontando temi quali: Marketing Attivo e visual merchandising al Bar, La gestione operativa del Bar, La normativa HACCP, Il Flair nella caffetteria, Il Bere miscelato dell’espresso (v. in allegato il dettaglio)

Per informazioni sui costi dei corsi Top Level, sulle date e sulle prenotazioni contattare: Lavazza Training Centre,
Strada Settimo 410 – 10156 TORINO – ITALIA
tel. +39.011.2398525 fax +39.0112398038,

e-mail: [email protected]

CALENDARIO CORSI TOP LEVEL 2007 TRAINING CENTRE LAVAZZA TORINO

Corso

Docente

Date 2007

Marketing attivo e visual merchandising del bar

G. Pini

15-16 febbraio / 16-17 aprile 27-28 giugno

La gestione operativa del bar

G. Pini

6-7 marzo / 17-18 maggio

La normativa dell’HACCP

E. Garavello

18 gennaio / 22 marzo / 24 maggio

Il flair nella caffetteria

S. Pampalone S. Rimondi

7 febbraio / 8 maggio / 14 giugno

Il bere miscelato dell’espresso

P. Cucchi

23 febbraio / 3 aprile / 20 giugno

Corso di “Marketing Attivo e visual merchandising al Bar”
Durata: 2 giorni
Destinatari: Proprietari di Bar o Ristoranti, Responsabili punto vendita, imprenditori del settore Sede: Training Centre Torino
Relatore: Giacomo Pini -Gp Studios-
Costo: 600 € (+ IVA 20%)

Il corso è orientato allo sviluppo di metodologie innovative volte ad aumentare il volume d’affari del Bar e a incentivare la fidelizzazione del cliente attraverso un approccio più emotivo e relazionale. Il Marketing attivo e il visual merchandising rappresentano i nuovi elementi che permettono al barista di avere un approccio e una visione imprenditoriale della propria attività. L’esposizione logica di un prodotto, l’allestimento degli spazi e dei materiali attirano maggiormente l’attenzione del consumatore e incentivano gli acquisti. I partecipanti lavoreranno in aula con metodo di formazione frontale, case history, esercitazioni individuali e di gruppo. Il corso si rivolge ad imprenditori del settore Bar, capoBarman, responsabili di gestione bar.

Argomenti:
– Il Marketing orientato all’azienda bar: principi di base
– Efficacia delle strategie di Marketing
– Impostazione di un piano di Marketing
– Il visual merchandising: che cos’è, a cosa serve e quanto serve
– Le strategie per dare la massima visibilità del prodotto
– La resistenza al prezzo da parte del cliente
– Vendere un emozione e non un prodotto
– Tecniche di comunicazione e vendita
– Fidelizzazione della clientela
– Analisi della concorrenza e strategie di differenziazione
– Esercizi pratici: il marketing mix, proposte alternative di prodotto e creare una relazione

Corso “La gestione operativa del Bar”
Durata: 2 giorni
Destinatari: Proprietari di Bar o Ristoranti, Responsabili punto vendita, imprenditori del settore Sede: Training Centre Torino
Relatore: Giacomo Pini -Gp Sudios-
Costo: 600 € (+ IVA 20%)

Un corso intensivo focalizzato su tutti gli aspetti operativi-gestionali che caratterizzano l’attività di un Bar, con particolare attenzione all’aspetto risorse umane, punto di partenza per il successo di un’attività commerciale.
Un corso per imparare una metodologia di lavoro volta a evindenziare e ottimizzare alcune aree critiche: sprechi giornalieri di prodotto, metodi di analisi per la determinazione e il controllo dei costi. Inoltre verranno affrontati i temi relativi agli elementi di base per poter lavorare con un budget e la costruzione di un business plan. I partecipanti lavoreranno in aula con metodo di formazione frontale, case history, esercitazioni individuali e di gruppo. Il corso si rivolge ad imprenditori del settore Bar, capoBarman, responsabili di gestione bar.

Argomenti:

– La gestione del personale, il sistema di reclutamento attraverso una semplice ed efficace selezione guidata.
– L’aspetto formativo: linee guida per un servizio di qualità
– Gestire l’approccio al banco: corretta organizzazione e relazioni d’impulso

– Come creare la rotazione delle merci e il ciclo di vita del prodotto
– Il Food & Beverage cost: a cosa serve e come si calcola
– Elementi economici di base: il punto di pareggio, budget di previsione
– Aumentare l’offerta ottimizzando i costi
– Orientamento dell’offerta in funzione del target di clienti, tipologia di locale, fasce orarie
– Organizzare la piccola ristorazione: creare un offerta personalizzata, utilizzo delle matrici di lavoro – Ottimizzare la produzione: comparare le rese medie tra tipologie di prodotti
– Esercizi pratici: impostare un offerta di Food & Beverage (menù), calcolo dei costi dei principali prodotti venduti all’interno del Bar
Corso “La normativa dell’Haccp”
Durata: 4 ore

Destinatari: Banconisti-Proprietari pubblici esercizi-Responsabili punto vendita Sede: Training Centre Torino
Relatore: Emanuele Garavello – Consulenza e Formazione S.r.l-
Costo: 200 € (+ IVA 20%)

Con la sigla HACCP viene indicata una metodologia operativa di autocontrollo per la prevenzione e la riduzione dei rischi durante i processi di preparazione e conservazione dei cibi e delle bevande. Applicata a tutto il settore alimentare, dalle industrie ai pubblici esercizi, è una metodologia riconosciuta a livello internazionale e obbligatoria nei Paesi dell’Unione Europea e negli Usa.

Lo scopo dell’haccp è quello di produrre e somministrare alimenti igienicamente idonei al consumo umano.
Obiettivo del corso è fornire conoscenze pratiche sulla normativa e predisporre un’adeguata documentazione relativa al sistema di autocontrollo, al fine consentire agli operatori dei pubblici esercizi di lavorare nel rispetto delle norme igienico- sanitarie vigenti durante la produzione di cibi e bevande, la conservazione delle materie prime, la sanificazione degli ambienti e delle attrezzature. Nella realtà del bar,l’Haccp si traduce in tutto ciò che riguarda la preparazione e la somministrazione di espresso, cappuccino, ricette della caffetteria tradizionale e non, panini, piatti freddi o caldi.

A seguito della partecipazione al corso viene rilasciato ai partecipanti un certificato che in alcune Regioni ha valore sostitutivo del Libretto sanitario.

Argomenti:

– Definizione dell’haccp e analisi della normativa
– Concetto di autocontrollo
– Compilazione e gestione del dossier di autocontrollo
– Gestione del manuale di autocontrollo e di corretta prassi igienica – Piani di autocontrollo

Corso “Il Flair nella caffetteria”
Durata: 1 giorno
Destinatari: Banconisti
Sede: Training Centre Torino
Relatore: Silvio Pampalone e Stefano Rimoldi -Il Mago di Oz Bartending School- Costo: 150 € (+ IVA 20%)

Calendario: contattare il Training Centre Lavazza ([email protected] ) per conoscere le date del corso.

Il Flair è la più moderna e spettacolare tecnica di bartending applicata al bere miscelato.
Importata dagli Usa, ha lo scopo di ottimizzare i tempi di preparazione, gli spazi in cui si opera e di controllare i costi di gestione con un conseguente aumento della redditività.
Espressione artistica della professionalità e delle tecniche di lavoro del bartender, il Flair combina velocità di preparazione e costanza qualitativa del prodotto a creatività, tecniche acrobatiche e intrattenimento nella preparazione e nel servizio.
Il Flair con Lavazza trova applicazione anche nel mondo della caffetteria creando valore aggiunto per un servizio innovativo e di qualità. Durante il corso, di una giornata, l’obiettivo è quello presentare le tecniche di base, di “free pouring” e bartending applicato alla caffetteria con esercitazioni pratiche.

Argomenti:

– Il Bartender e il Bar-back
– Organizzare per ottimizzare
– Le attrezzature
– Tecniche di preparazione e mescita
– Preparazione contemporanea di più drink
– Drink alla moda: Mojito, Negroni e Americano. Long Island – Basi e regole del Working Flair
– Il Flair nella caffetteria

Corso “Il bere miscelato dell’espresso” Durata: 1 giorno
Destinatari: Proprietari e Banconisti Sede: Training Centre Torino

Relatore: Pierluigi Cucchi -docente Fipe- Costo: 150 € (+IVA 20%)

Articolato in sessioni teoriche e pratiche, il corso si propone di fornire conoscenze di base del “mondo del bere miscelato”: materie prime alcoligene, conoscenza dei cocktail classici, adattabilità dei prodotti e dosi di miscelazione. Particolare attenzione viene rivolta alla capacità di proporre non solo cocktail internazionali ma anche nuovi drink come quelli a base di caffè.

La versatilità di questo prodotto è una grande risorsa economica per chi, oltre all’utilizzo classico, offre ai clienti il caffè come “bevanda”. Così facendo si aprono nuove e interessanti nicchie di mercato.La diversificazione delle proposte apre in tal modo nuove e interessanti nicchie di mercato.

Argomenti:

-Attrezzature:bicchieri, mixing glass e shaker -Abbinamento dei diversi prodotti -Fermentazione e distillazione
-Tecniche di miscelazione

-Creatività nel bere moderno -Caffè e dintorni