sabato 18 Settembre 2021

Tortine al caffè speziate: ecco come prepararle in casa e cosa serve

Si può considerare a tutti gli effetti un crème brûlé appoggiata comodamente in una crosta. La base di pasta frolla accoglie, infatti, dopo la cottura in bianco, una crema pasticcera molto ricca

Da leggere

MILANO – Per chi volesse cimentarsi in cucina con questa bella stagione, ecco una ricetta che stuzzica il palato. Le tortine al caffè con un tocco di spezie per impreziosire il risultato finale. Leggiamo che cosa ci serve in cucina e come procedere dall’articolo di Angela Frenda su corriere.it.

Tortine al caffè speziate, difficoltà media

Preparazione: 80 minuti
Dosi: 6 persone
Ingredienti per la pasta frolla:
300 g di farina
200 g di burro freddo
100 g di zucchero semolato
3 tuorli d’uovo
1 pizzico di sale
1 limone
Per la crema:

300 ml di panna
3 tuorli
60 g di zucchero
2 cucchiai di cassonade
2 baccelli di cardamomo
1 frutto di anice stellato

Preparazione

La ricetta di oggi, le tortine al caffè speziato, la si può considerare a tutti gli effetti un crème brûlé appoggiata comodamente in una crosta. La base di pasta frolla accoglie, infatti, dopo la cottura in bianco (ricordate? Quella con i fagioli e una carta forno appoggiati sulla base per un tot di tempo…), una crema pasticcera molto ricca (è tutta panna, ma si può mettere anche del latte se preferite un risultato meno grasso) che poi si fiammeggerà per ottenere la classica crosticina zuccherata. Quando ero piccola avevo quasi un timore reverenziale nel rompere quello strato sottile.

Mi sembrava, a torto, di rovinare la perfezione del piatto. Questo tipo di crema si basa proprio sul concetto di scrigno nascosto. Di tesoro da trovare, da scoprire… E si presta davvero a mille e più interpretazioni. Ora, in questo caso la crema è stata aromatizzata al caffè, cardamomo e anice stellato, nulla vieta però di aggiungere quello che più si preferisce. Io per esempio amo moltissimo mixarla con degli agrumi, comearanciao lime. E anche, perché no, con la sempre buonissima cioccolata. O per i più temerari lo zafferano, la curcuma… Insomma, non stupitevi se di questo dolce al cucchiaio troverete mille e più versioni. È come un canovaccio sul quale dipingere, ogni volta, un quadro diverso. E proprio questo è il suo bello! Ma state sereni. Se non avete voglia di troppi voli pindarici anche la classica scorza di limone e vaniglia sarà perfetta. Buona cucina.

Per la pasta frolla, versate sulla spianatoia o il piano di lavoro la farina. Dopo aver tagliato il burro freddo in piccolissimi pezzetti, lavoratelo assieme a farina e zucchero molto velocemente per incorporare tutto. Aggiungete tuorli, sale e scorza di limone grattugiata (se la usate). L’operazione dovrà essere fatta rapidamente.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora, meglio se arrivate a un’ora.
Nel frattempo, preparate la crema. Scaldate la panna in un pentolino fino a farle sfiorare il bollore. Toglietela dal fuoco, unite le spezie, coprite con pellicola e lasciate in infusione per 30 minuti. Sbattete intanto le uova con lo zucchero. Trascorso il tempo necessario, eliminate le spezie dalla panna e riportatela sul fuoco. Quando tornerà a sfiorare il bollore unite il caffè. Versatela a filo sui tuorli. Rimettetela quindi per l’ultima volta in un pentolino e fate sobbollire fino a che la crema non inizierà a velare il cucchiaio.
Foderate gli stampini con la pasta frolla e cuoceteli in bianco a 180°C per 20 minuti. Inserite la crema e cuocete ancora per altri 20 minuti. Cospargete la superficie con la cassonade e con un cannello fatela sciogliere.

Ultime Notizie