Home Affari & Mercati Tonino Lambor...

Tonino Lamborghini Over the Years, 1981-2021: ecco il libro sui primi quarant’anni del marchio

In occasione del quarantennale dalla fondazione, la Tonino Lamborghini celebra 40 anni di scelte e obiettivi audaci all’insegna dell’intraprendenza e dell’italianità con un libro fotografico che racconta per immagini tutte le collezioni del brand

Tonino Lamborghini Over the Years
Tonino Lamborghini Over the Years

BOLOGNA – A quattro decenni dalla fondazione, la storia della Tonino Lamborghini S.p.A. si riversa nelle pagine del libro “Tonino Lamborghini Over the Years. 1981-2021”, un progetto ideato e personalmente seguito da Ferruccio Lamborghini, vicepresidente e ceo dell’azienda, che dedica il volume al padre. Un libro stampato in edizione limitata di 500 copie, nato letteralmente “sotto il segno del Toro”, con una storia tutta italiana che merita di essere raccontata e celebrata.

tonino lamborghini
L’amministratore delegato Tonino (destra) con il padre Ferruccio Lamborghini, (sinistra) presidente

Tonino Lamborghini Over the Years: l’evoluzione di un marchio in un libro

Nel corso di questi primi quarant’anni dalla fondazione, la Tonino Lamborghini ha scritto pagine di una storia tuttora in divenire, distinguendosi nel panorama imprenditoriale italiano per carattere e intraprendenza, dimostrando un’audacia fuori dal comune nell’escogitare e tentare sempre nuove imprese. L’inesauribile curiosità e l’eclettismo del fondatore hanno permesso al marchio di spaziare ed eccellere in diversi settori merceologici, che negli anni sono stati reinterpretati in maniera sempre innovativa e peculiare. Il frutto di questo sforzo costante è mostrato nelle pagine di questo volume raffinato destinato agli appassionati.

Sulle tracce del padre (e del nonno prima di lui), Ferruccio Lamborghini oggi porta avanti a testa alta la visione di un futuro fortemente ancorato all’heritage familiare

Unendo agli insegnamenti paterni e alla tradizione di famiglia il personale istinto da pilota e la cura per ogni singolo dettaglio. Tra le mura affrescate dai Carracci nello storico Palazzo del Vignola a Funo di Argelato, non lontano da Bologna, il fotografo Paulo Renftle, sotto la direzione creativa di Roberto Rossi Gandolfi e Didier Falzone, ha immortalato i pezzi più iconici del marchio emiliano, famoso in tutto il mondo.

‹‹Quest’anno ricorre il quarantennale di attività dell’azienda fondata da mio padre. Sono stati 40 anni di scelte e obiettivi audaci all’insegna dell’intraprendenza e dell’italianità. Poiché “Heritage is our future”, queste quattro decadi rappresentano la solida base su cui ogni giorno costruiamo il futuro della nostra azienda. È con grande soddisfazione che desidero condividere un viaggio speciale nell’universo Tonino Lamborghini, certo che questa ricorrenza non sia solo uno sguardo nello specchietto retrovisore, ma soprattutto un nuovo punto di partenza per guardare al futuro con rinnovato entusiasmo ed energia.›› – Ferruccio Lamborghini, Ceo e VP della Tonino Lamborghini Spa.

L’eclettismo raffinato di Tonino Lamborghini: made in Italy da raccontare

Sfogliando le pagine del volume, si nota come ogni prodotto sia riuscito a intercettare le mode e le necessità del momento, sempre con l’aggiunta di quel tocco personale che ha caratterizzato l’esperienza della Tonino Lamborghini. Nel volume Over the Years gli oggetti di consumo sono immortalati come opere d’arte da celebrare nel rispetto di una storia che ha fatto grande l’Italia. Perché “Heritage is our future”, come ha dichiarato Ferruccio Lamborghini.

Le collezioni del brand del Toro sono un concentrato di stile italiano: linee decise e un design originale sono sempre stati il punto di partenza per la creazione di nuovi accessori e l’ideazione di progetti, sempre pensati come vere e proprie esperienze di lusso. Nelle varie espressioni del lifestyle design del brand gli oggetti rappresentano un modo di essere attraverso una calligrafia stilistica che pone in equilibrio innovazione e solido background familiare; fonti di ispirazione per chi desidera vivere ed esibire con orgoglio un prestigioso pezzo di storia italiana.

Il mondo della meccanica e dei motori è una costante che abbraccia ogni segmento della produzione. Le forme e il design richiamano regolarmente la cultura della meccanica e della velocità. E a giocare un ruolo di primo piano sono anche la passione per l’arte classica e moderna e l’innata propensione per il raggiungimento del più alto valore estetico. La cultura e la formazione aziendale del marchio emiliano creano così un universo di stile sempre pronto alla sperimentazione in nuovi campi, senza però mai rinunciare a quel “DNA Lamborghini” che lascia il suo segno nella straordinaria visione delle cose.

Sapersi adattare ai cambiamenti del proprio tempo è la principale capacità dell’uomo d’ingegno

Quando nel 1981 il commendatore Tonino Lamborghini decide di fondare l’omonimo marchio, la sua idea è chiara e precisa. Creare un brand dedito al lusso che possa costituire un nuovo simbolo dell’italianità nel mondo e, al contempo, tracciare un modo di fare impresa che sia interamente personale. Sotto l’egida del “Miura che carica”, l’imprenditore emiliano riunisce la sua dinastia, nella cui anima vibra lo stesso spirito indomito: donne e uomini di ingegno, artisti padroni della propria sorte. E “nel segno del Toro” questo destino continua a prosperare fino a oggi, oltre le Colonne d’Ercole della realtà imprenditoriale italiana.

In otto lustri di attività Tonino Lamborghini ha dimostrato un eclettismo paragonabile a quello degli artisti del Rinascimento del XV e XVI secolo

Moderno erede di queste caratteristiche variegate che hanno reso famoso in tutto il mondo l’inconfondibile gusto italiano, ha firmato e firma oggetti legati dal fil rouge del saper vivere. Dal mondo della meccanica a quello del design, Tonino Lamborghini si è dimostrato precursore dei tempi, sfoggiando i tratti della personalità paterna, uniti a una lungimiranza imprenditoriale che ha permesso all’azienda di vedere oltre gli spazi già illimitati del proprio orizzonte.

E sono numerosi i primati di innovazione nel panorama produttivo. Nel 1983 Tonino s’imbarca in una nuova esperienza, aprendo all’azienda una nuova Via della Seta verso l’Oriente: è tra i primi a esportare la cultura italiana e l’heritage familiare a livello internazionale. Si tratta dell’inizio di un percorso inedito per l’imprenditoria italiana, che traghetta l’industria del lusso del Bel Paese verso una nuova epoca moderna e che, da allora, non si è più fermata.

Da un’idea di: Ferruccio Lamborghini
Direzione editoriale: Roberto Rossi Gandolfi
Fotografie: Paulo Renftle
Book Design: Bureaubureau
Editor: Arianna Lisa Bruna Pinton
Contributor: Dario Budroni, Margherita Calabi, Francesco Di Nuzzo, David Giudici, Luca Petoletti, Dan Vardie
English Editing: Diane Kim Lutkin
Direttore tecnico: Gaetano Dal Toso
Stampa: Graficart Arti Grafiche S.R.L.

L’azienda Tonino Lamborghini

L’azienda Tonino Lamborghini è stata fondata nel 1981 dal commendator Tonino Lamborghini, erede della famiglia Lamborghini. Oggi l’azienda ha sede nello splendido “Palazzo del Vignola”, villa rinascimentale alle porte di Bologna realizzata dal famoso architetto Jacopo Barozzi, detto “Il Vignola”.

Traendo ispirazione dal suo heritage familiare e dalle sue esperienze professionali nel campo dell’ingegneria meccanica e del design automobilistico, il comm. Lamborghini ha creato un “lifestyle experience brand” con un’ampia gamma di prodotti di lusso: orologi, occhiali, pelletteria, cellulari, profumi, complementi d’arredo, abbigliamento, accessori sportivi, golf&utility cart, prodotti beverage, hotel a 5 stelle, progetti real estate, caffetterie e ristoranti a marchio.

Da 40 anni, Tonino Lamborghini interpreta un universo di stile italiano, rimanendo fedele alla tradizione e alla storia della famiglia Lamborghini. Tutti i prodotti si contraddistinguono per il simbolo del “Toro che carica” su sfondo rosso.

L’azienda Tonino Lamborghini ha una mission molto chiara: esportare la passione e lo spirito della cultura italiana sotto forma di prodotti dal design unico e distintivo, ispirato al design industriale italiano e all’heritage meccanico della famiglia Lamborghini. Design dal carattere senza compromessi, stile innovativo e italianità, uniti al leggendario retaggio di un mito senza tempo: questi i valori che caratterizzano il marchio Tonino Lamborghini e conquistano i clienti in tutto il mondo.

Tonino Lamborghini, nato nel 1947, è l’attuale Presidente dell’omonima azienda. Dal 2015 è affiancato nella conduzione aziendale dal primogenito Ferruccio, vicepresidente e CEO, che dal celebre nonno ha ereditato non solo il nome ma anche la passione per la velocità: è pilota di motociclismo nel Campionato Italiano Velocità.

Biografia Tonino Lamborghini

Tonino Lamborghini nasce a Cento (Ferrara) nel 1947 da una famiglia che è diventata famosa in tutto il mondo nel campo meccanico e automobilistico. Laureato in scienze politiche economiche a Bologna e insignito della laurea h.c. in Business Management a New York, è stato dal 1974 al 2002 presidente della Lamborghini Oleodinamica Spa, dal 1983 al 2003 presidente della Lamborghini Calor Spa.

Nel 1981 fonda la “Tonino Lamborghini Style and Accessories” che realizza accessori di lusso e progetti di design con il brand del celebre “Toro che carica”. Nel 1998 fonda la TLR Srl – Golf Cart e la Town Life Spa – City Car Ecologiche.

Nel 1995 è nominato Commendatore al Merito dal Presidente della Repubblica italiana Scalfaro e nel 1996 Cavaliere al Merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio da Don Carlo di Borbone Infante di Spagna. Nel 2015 viene nominato Console Onorario della Repubblica del Montenegro in Emilia-Romagna. Nel 2018 ha ricevuto la Laurea Honoris Causa dalla D Y Patil University di Navi, Mumbai, India.

Biografia Ferruccio Lamborghini

Nato a Bologna, nel 1991, Ferruccio è figlio di Tonino e nipote dell’omonimo fondatore delle aziende contraddistinte dal celebre logo del Toro Miura. Insieme alle sue quattro sorelle, appartiene alla terza generazione Lamborghini.

È stato campione italiano di Moto2 nel 2012 e si è qualificato nel Motomondiale prima di dedicarsi all’azienda fondata dal padre, di cui attualmente è vicepresidente e ceo.
Ferruccio è entrato a far parte dell’azienda familiare nel 2015, occupandosi sia delle attività di marketing e comunicazione sia delle pubbliche relazioni del Museo Ferruccio Lamborghini di Argelato (Bo), fondato dal padre per celebrare la storia di famiglia. Oggi, Ferruccio Lamborghini è coinvolto in tutte le operazioni strategiche dell’azienda, dal concept di prodotto alle attività di marketing correlate, dalle p.r. ai nuovi progetti commerciali e joint venture.

Nel 2017, Ferruccio ha avviato personalmente un nuovo progetto per la rinascita di Townlife e Iso, due marchi automobilistici italiani, lanciando il suo primo scooter elettrico in Corea del Sud.

Nel 2018, è stato nominato membro del consiglio di amministrazione di TL International Inc., la joint venture di Tonino Lamborghini SPA e Dasan Network (azienda leader mondiale nella tecnologia della Corea del Sud IT) per lo sviluppo di dispositivi tecnologici premium a marchio Tonino Lamborghini. Inoltre, ha firmato una joint venture con Kinetic Green Energy & Power Solutions Ltd (gruppo automobilistico indiani della famiglia Firodia) per la progettazione e la produzione di golf cart elettrici e utility di alta qualità veicoli.

Nel 2019 ha creato una nuova gamma di orologi svizzeri ad alte prestazioni che combinano elegantemente la sua esperienza nel mondo delle due ruote e la tradizione del marchio Tonino Lamborghini. Dal 2019 è anche membro del consiglio di amministrazione della società Lamborghini Sangue di Miura, per la produzione e commercializzazione dei vini a marchio.