giovedì 29 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2

Super macchine domestiche per il caffè da 20.000 euro? E’ ora di osare

“L'espresso si può definire un caffè rapido, quindi la macchina deve sembrare veloce” dice così Kees Va Der Westen della sua macchina per espresso Spirit

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Abbiamo trovato in archivio un articolo del giornalista Christian Hagemann dell’agenzia Bloomberg sulle super macchine per caffè casalinghe. Lo abbiamo ripulito e adattato perché è nato soprattutto per gli Stati Uniti. Si tratta di un articolo scritto in modo parziale. Ma comunque interessante per gli addetti ai lavori che devono sapere.

L’autore ad esempio, ignora macchine molto importanti del settore. Come la Theresia della Victoria Arduino e la Mina Dalla Corte. Che, per altro, costano molto ma molto meno di 10.000 dollari. Ma l’articolo resta valido. Ve lo proponiamo.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

Super macchine, rapide nella preparazione e nel design

“L’espresso si può definire un caffè rapido, quindi la macchina deve sembrare veloce” dice così Kees Va Der Westen della sua macchina per espresso Spirit. Kees Van Der Westen si è scontrato con l’espresso per la prima volta come studente del college.

Era il 1980

Studiava design industriale a Genk, in Belgio. Come la maggior parte degli studenti del college, ha valutato il fattore “dark”; l’acidità messa nei caffè locali principalmente per il loro contenuto di caffeina, non per la loro complessità di gusto, sensazione in bocca e aroma.

Triestespresso
Theresia Victoria arduino
La Theresia della Victoria Arduino
Mina
Mina Dalla Corte

Allargare l’immagine dei conoscitori di caffè

Kess Van Der Westen oggi possiede un’azienda che produce circa 400 macchine all’anno nel suo piccolo laboratorio in Olanda. Questo è avvenuto quando ha scelto la macchina espresso come progetto conclusivo del suo diploma. Un saggio che è stato poi riportato nella rivista Bloomberg Pursuits nel suo numero 2013.

Le super macchine del caffè come le automobili

Molti dispositivi erano prodotti in noiose scatole di metallo – ha detto lui – lasciando così un ampio margine per l’innovazione. Oggi, le macchine Van Der Westen – degli oggetti cromati che evocano le linee delle classiche automobili americane del midcentury – hanno guadagnato una nicchia tra i conoscitori dei caffè.

“Una Kees Van Der Vesten è più o meno come il sacro Graal “ ha detto Dave Ringwood. Il capo del settore clientela, ristorazione e design all’Olimpia, con base a Washington Espresso Parts Llc.

“Sono anche tra le più costose nel mercato”.

La più piccola Van der Ewesten, la più a buon mercato, ovvero la Speedster, costa attorno agli 8.800 dollari. Mentre la più grande, la Spirit, ha il prezzo di 20.000 dollari.

La Speedster

Lui e una dozzina di suoi assistenti assemblano circa 400 macchine all’anno nel suo piccolo laboratorio nella città di Waalre, nel sud dell’Olanda.

La maggior parte dei compratori sono operatori di caffè e locali.

Oggetti da esposizione nelle cucine

Comunque, i clienti più benestanti hanno cominciato recentemente a cercare macchine per espresso commerciali come pezzi da collezione per cucine – così afferma Van Der Westen.

– Un non piccolo investimento. Considerato che sono richiesti allacciamenti elettrici specifici, i collegamenti idraulici e i sistemi di filtrazione dell’acqua. Perché con queste super macchine non si può usare l’acqua dell’acquedotto.

La folgorazione di Edwin Mayer

Un avvocato a Londra, è stato rapito da una delle Speedsters delle Van Der Westen esposta in una delle vetrine di un caffè locale.

L’ho subito amata al primo sguardo” ha detto. Mentre il prezzo della Speedster gli ha provocato un sussulto. Mayer dice che in ogni caso considera la macchina al pari di un dipinto o di una scultura.

“E’ un pezzo d’arte funzionale” ha detto. L’ha comprata quindi per la sua estetica innanzitutto.

Ma Mayer ha potuto presto apprezzare anche la sua efficacia nel brewing.

“Produce un caffè superbo che è molto facile da conservare.” ha detto. Aggiungendo che la maggior parte delle macchine domestiche non sono abbastanza solide per produrre un vero espresso d’eccellenza.

Gli ossessionati dal caffè

Altre aziende che incassano parecchio nel trend qualità-commercio del settore casa, includono La Marzocco che ha la sede a Firenze.

La marzocco linea Mini
La linea Mini de La Marzocco

La Gs/3

Ha trovato una nicchia tra appassionati di caffè, vendendo dalle 800 alle 1.000 unità in tutto il mondo, ogni anno, nonostante il suo prezzo di 7.000 dollari.

“Queste persone vogliono un loro pezzo da collezione – non solo un altro strumento.” dice Scott Callender. In capo del settore marketing per l’home barista della Marzocco.

Slayer Espresso

Un’altra azienda di Seattle ora entrata nell’orbita di gruppo Cimbali, ha iniziato la vendita della sua macchina industriale pensata per l’uso domestico.

Molto del gusto dell’espresso non dovrebbe avere nulla a che fare con questa macchina. Almeno così dice il patron de La Marzocco, Kent Bakke. Questo infatti è influenzato dai chicchi, da come vengono tostati e persino dalla qualità dell’acqua.

Kent Bakke patron de La Marzocco

“La più grande sfida di un’azienda produttrice di macchine per espresso è di danneggiare il caffè il meno possibile” ha aggiunto Bakke.

Variabili delle super macchine

Quando si tratta di una macchina, le principali variabili sono la pressione e la temperatura.

Tradizionalmente, l’espresso è stato ottenuto forzando l’acqua attraverso la torta di caffè 9bar, per 25 secondi.

Ed è uno standard che è valido ancora oggi.

La temperatura migliore per l’estrazione, dall’altra parte, è molto contestata. Sebbene tutti siano d’accordo che si aggiri tra gli 82 e i 96 gradi Celsius.

Il trucco è di portare l’acqua all’esatta temperatura attraverso il ciclo di filtro. Anche se la macchina sta montando del latte col vapore e in contemporanea estraendo un altro shot.

Sinesso Inc

Sempre a Seattle, è stata la prima azienda a raggiungere la variazione della temperatura a meno di un grado Fahreneit dal bollitore al filtro.

– l’equivalente dell’espresso della rottura della barriera del suono – Sebbene in seguito molte altre compagnie abbiano trovato lo stesso risultato.

Comunque, lo stile di una macchina, quindi non solo ciò che sta sotto la superficie, è diventata la vera chiave di vendita per molti amanti del caffè artigianale.

Personalizzare le super macchine

“E’ importante per la macchina essere allo stesso modo esteticamente attraente e funzionale” ha detto Ringwood. Lui aiuta a personalizzare le macchine per espresso con lavori di pittura, giochi di luci al neon e legno intagliato.

In alcuni casi, può anche truccare l’interno delle macchine; aggiungendo dei boiler extra e termostati elettronici e sensori della pressione.”

Il cliente può anche arrivare ad una macchina modificata che può costare sino ai 25.000

“Nessuno è obbligato a personalizzare una Kees Van Der Westen, perché già di partenza appaiono strepitose.

Van Der Westen possiede una vecchia Ford Thunderbird del 1964, convertibile e una Cadillac del 1962. Ci sono degli echi di questo stile cromato nelle sue stesse macchine per espresso.

“Mi piacciono le forme veloci” ha detto “ L’espresso è un caffè veloce, quindi anche le macchine dovrebbero sembrarlo.”

Van Der Westen alla ricerca dell’unione tra macchina e uomo

Ha descritto con toni estatici i baristi australiani lavorando a pieno regine nei coffee shops che lanciano più di 1000 tazze prima delle due pomeridiane.

Come riferimento diciamo che un locale molto impegnato negli U.S, a paragone, può servirne 400 in tutto il giorno.

Un buon barista è in costante movimento

Le sue mani si muovono di continuo sulla macchina. Aggiustando il livello del vapore, la pulizia delle superfici con un panno, riempiendo tazzine.

“E’ una bellissima cosa da ottenere” dice Van Der Westen. Un numero crescente di amanti del caffè sta dicendo la stessa cosa sulle super macchine.

 

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac