CIMBALI M2
mercoledì 12 Giugno 2024
CIMBALI M2

Starbucks Reserve Roastery lancia le limited edition Milano Sole e Luna, il master roaster Quintana: “È la prima miscela sviluppata fuori da Seattle”

Milano Sole si presenta come omaggio alla cultura del caffè milanese con note di crema alla vaniglia e melograno. Milano Luna, al contrario, fonde note decise di tartufo al cioccolato fondente e noce nera tostata

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Da sempre il sole e la luna hanno ispirato artisti e visionari nella creazione di opere immortali: l’alba e il chiarore dell’aurora celebra la vita, mentre il crepuscolo fa riflettere sulla brevità e la bellezza dell’esistenza. Ed ecco quindi che si hanno due punti di vista provenienti dalla medesima natura ma al tempo stesso completamente differenti: anche il caffè non fa eccezione.

Al tempio del caffè di Starbucks Reserve Roastery nel capoluogo meneghino sono state presentate in anteprima assoluta le nuove limited edition: Milano Sole e Milano Luna.

Le due nuove referenze della Sirenetta, non a caso, provengono dalla stessa miscela, frutto di un’origine Colombia Nariño e Sumatrace, interpretata da due tostature differenti: chiara e scura.

Sole e Luna sono stati create dai mastri torrefattori della Roastery di Milano mettendo in evidenza la dualità tra tradizione e innovazione che da sempre contraddistingue il colosso di Seattle.

Starbucks Milano Luna e Starbucks Milano Sole (immagine concessa)

In particolare, Milano Sole si presenta come omaggio alla cultura del caffè milanese con note di crema alla vaniglia e melograno.

Milano Luna, al contrario, fonde note decise di tartufo al cioccolato fondente e noce nera tostata.

Per l’occasione, Christian Orsini, operation services alla Roastery e Oscar Quintana, master roaster, hanno presentato i nuovi prodotti con un assaggio in anteprima.

Il maestro torrefattore Quintana ha iniziato il suo percorso in Starbucks 13 anni fa a Madrid come barista per poi addentrarsi sempre di più nel vasto mondo del caffè fino a diventare coffee roaster e, infine, master roaster.

Quintana afferma: “Qui a Milano abbiamo sviluppato le nuove referenze Sole e Luna. Si tratta di un’iniziativa particolarmente interessante poiché i due prodotti provengono dalla stessa miscela, un misto di Colombia Nariño e Sumatrace, che sono caffè decisamente diversi. Li abbiamo mischiati proprio per creare questa nuova miscela. Normalmente i caffè vengono sviluppati dalla casa madre di Starbucks a Seattle: questa è la prima volta che abbiamo sviluppato una miscela a Milano“.

“Questo è un dato significativo poiché la Roastery di Milano ha un’importanza simbolica in Starbucks considerando che è stato il primo store nel Bel Paese. Milano ha ispirato il concetto e la filosofia di caffetteria alla base della catena di Seattle creando un business con più di 35.000 punti vendita in tutto il mondo”.

Tradizione e innovazione

C’è di più: “Questo caffè, proveniente dalla stessa miscela, è stato sviluppato con due profili di tostatura differenti, creando due sapori opposti l’uno all’altro. Da una parte abbiamo Milano Sole, caratterizzato da una tostatura chiara con note che ricordano la crema pasticcera alla vaniglia e melograno. Milano Luna, d’altro canto, è un caffè più scuro con sentori di cioccolato fondente e noce nera tostata. Abbiamo preso questa miscela e l’abbiamo tostata in due profili differenti per creare un sapore unico”.

Quintana conclude: “La dualità del prodotto rappresenta la tradizione di Starbucks, con un occhio di riguardo alla storia del marchio nella città di Milano e l’innovazione del brand”.

Le miscele Milano Sole e Milano Luna (immagine concessa)

Mentre Quintana spiega le proprietà delle nuove referenze del marchio, Christian Orsini si accinge alla preparazione di Sole e Luna tramite pour-over e spiega: “Il metodo di infusione è particolarmente importante per diffondere l’arte del caffè. Quello che facciamo tutti i giorni in Starbucks è condividere la cultura del chicco in tutte le sue sfumature”.

Orsini aggiunge: “L’idea dietro al pour-over è assicurarsi che l’acqua passi attraverso il caffè tramite, in questo caso, un filtro di carta che serve a trattenere la miscela e filtrare parte dei gas e solidi contenuti nel chicco. Il pour-over si confronta con altri metodi di estrazione che offrono sapori completamente differenti per una stessa miscela. Nella Roastery offriamo 6 profili d’estrazione che influenzano enormemente il risultato finale in tazza”.

Per quanto riguarda l’offerta, sarà possibile degustare e acquistare in esclusiva i due caffè da martedì 21 maggio fino al 3 giugno, presso la Starbucks Reserve Roastery.

Inoltre, i clienti che visiteranno la Roastery dal 21 maggio al 26 maggio potranno provare i due caffè in ricette artigianali in edizione limitata come Starbucks Milano Luna Caramel Macchiato, Starbucks Milano Sole Iced Brown Sugar Oatmilk Shaken Espresso, o optare per una degustazione che prevede entrambe le tostature estratte a caldo, con il sistema Clover Brewed , o a freddo, con la tecnica cold brew.

Orsini rivela: “La quantità prevista per la produzione per il lancio si aggira tra i 400 kg. Produrlo direttamente noi nella Roastery presenta un grande vantaggio senza bisogno di produrre a richiesta.”

Quintana continua: “Questo è un caffè per tutti. Il gusto cambia sempre a seconda del metodo d’estrazione. Ad esempio, può piacere di più il Sole preparato come filtro e preferire il Luna come espresso”.

Ma l’arte non gioca solo un ruolo importante nel gusto della miscela ma anche sull’art work dei prodotti. Orsini nota: “Il design team in America ha creato delle grafiche ispirate alla Roastery di Milano. Si può notare dall’art work di presentazione l’iconico ingresso delle Poste della Roastery e l’assonanza di colori vivaci che rappresentano una nuova visione del prodotto”.

C’è di più: per celebrare il lancio, il 21 maggio, la Starbucks Reserve Roastery Milano si trasformerà e offrirà agli ospiti esperienze immersive che daranno vita all’incrocio tra caffè, arte e musica mettendo in mostra la dualità e il contrasto tra chiaro e scuro. Come l’arte è in grado di modificare le percezioni e generare meraviglia, Starbucks invita così i suoi visitatori a esplorare un percorso esperienziale alla scoperta del mondo della torrefazione e dell’arte del caffè.

Durante la giornata, gli artisti milanesi Orticanoodles realizzeranno alcuni murales ispirati al contrasto e alla complementarietà tra chiaro e scuro, esattamente come il giorno e la notte, la dualità tra Sole e Luna.

All’interno della Roastery, i clienti potranno invece sperimentare un’installazione digitale dinamica che reinterpreterà il processo di tostatura del caffè grazie a una suggestiva animazione tridimensionale: si potrà assistere – attraverso una finestra digitale – al viaggio che i chicchi di caffè fanno durante la tostatura, presentati come particelle che si muovo e interagiscono tra loro.

Durante la giornata, due partner (dipendenti) della Starbucks Reserve Roastery in veste di DJ accompagneranno le diverse esperienze, disponibili in store solo martedì 21 maggio, dalle 7:30 alle 16:00 e le attività saranno aperte al pubblico, senza necessità di iscrizione, si potrà accedere in ordine di arrivo.

Starbucks Milano Sole e Starbucks Milano Luna hanno debuttato a MiArt nell’aprile 2024, e nel corso dell’anno Starbucks lancerà i caffè anche in altri negozi nel mondo.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie