domenica 22 Maggio 2022

SIGEP: presto nei bar il tiramisù espresso inventato dall’ingegnere elettronico

Da leggere

BASSANO DEL GRAPPA (Vicenza) – Il tiramisù espresso, come il caffè, pronto in 30 secondi. L’invenzione è di un ingegnere elettronico bassanese con master in Bocconi, Iuri Merlini, che a quarant’anni suonati ha deciso di mollare ogni altra attività e dedicarsi al suo sogno con una start up molto … dolce.

Racconta che il tiramisù è sempre stata la sua passione, dopo averlo scoperto da bambino in un bar del suo paese, dove lo portava suo padre dopo la scuola e dove il proprietario preparava il dessert personalmente per i suoi clienti.

Diploma in lingue, laurea in ingegneria elettronica e poi una carriera che inizia da PriceWaterhouseCoopers, una delle più note società mondiali di revisione e consulenza aziendale: “E’ stata una grande scuola, ma non l’ho mai considerata un’esperienza definitiva” dice Merlini.

Dopo dieci anni di consulenza e un master in Bocconi, infatti, si mette a fare l’imprenditore, fondando una sua attività nel settore fotovoltaico. Ma il salto nel sogno arriva nel 2012, a 40 anni. Vende l’azienda e reinveste il capitale nella nuova idea, combinare la pasticceria con l’ingegneria: l’obiettivo è fare un tiramisù ottimo, come prescrive la tradizione, ma anche facile e veloce da preparare pur in assenza di esperti pasticceri.

Dopo tre anni molto intensi di ricerche, analisi, prove su prove e centinaia di tiramisù assaggiati, alla fine nasce Meesoo, il primo tiramisù espresso, pronto in 30 secondi. In sostanza una macchina nei bar o nei ristoranti che abbina crema al mascarpone e savoiardi imbevuti di caffè.

La crema è prodotta con una ricetta esclusiva in un laboratorio di pasticceria nel Pordenonese, dove vengono anche preparati i savoiardi pieni di caffè. L’anno scorso Meesoo ha iniziato ad arrivare in punti vendita di Veneto e Friuli e ora si presenta al Sigep, la fiera della pasticceria, a Rimini.

Ultime Notizie