Home Notizie fieramilano Sandalj Tradi...

Sandalj Trading Company, assaggi di sostenibilià a HostMilano 2017

Due gli appuntamenti alla rassegna milanese – venerdì 20 e sabato 21 ottobre – organizzati in collaborazione con Fairtrade Italia. Un’occasione per scoprire due singole origini da produttori certificati biologici e Fairtrade dell’Honduras e del Nicaragua.

Coffee Origin Trips

MILANO – Venerdì 20 e sabato 21 ottobre a Host (Fiera Milano) si terranno presso lo stand di Sandalj Trading Company due cupping. In collaborazione con Fairtrade alla scoperta del caffè certificato biologico.

Sandalj fa il bis di esposizioni

Dopo il notevole successo ottenuto a TriestEspresso Expo 2016, Fairtrade Italia e Sandalj Trading Company replicano a Host 2017.

Con nuove degustazioni orientate alla scoperta di due varietà di caffè certificati. Il risultato di filiere sostenibili dal punto di vista economico, sociale e ambientale.

Quando? Venerdì 20 ottobre dalle 15:30 alle 16:00 e sabato 21 dalle 11:00 alle 11:30. Dove? Presso lo stand di Sandalj Trading (Pad. 22 stand A26 B25.

Ospiterà qui tutti i torrefattori, baristi e coffee specialist interessati a partecipare a sessioni di cupping di due singole origini di qualità. In quanto provenienti da produttori certificati biologici e Fairtrade dell’Honduras e del Nicaragua.

Workshop e dibatitti sul commercio equo certificato

I workshop inizieranno con un intervento di Glenda Spiller. La Business Development Manager di Fairtrade Italia, che introdurrà il pubblico al sistema internazionale del commercio equo certificato Fairtrade. Spiegherà quindi i benefici per i piccoli produttori coinvolti nella coltivazione del caffè.

A seguire Francesca Bieker, del team controllo qualità della Sandalj Trading e trainer SCA (Speciality Coffee Association). Lei guiderà poi tutti i partecipanti all’assaggio dei lotti Honduras SHG Café Marcala Organic/Fairtrade e Nicaragua San Juan De Rio Coco Organic/Fairtrade.

Questi ultimi saranno preparati in Espresso, considerato dal coffee trader triestino il metodo più efficace per cogliere al meglio le proprietà sensoriali e organolettiche dei caffè.

Per tutti i partecipanti sarà un’occasione unica per assaggiare due caffè dalle straordinarie qualità.

Il pregiato arabica honduregno si distinguerà infatti per la sua amabile acidità data dagli aromi che riportano ad agrumi dolci e il lieve retrogusto di spezie, mandorle e cacao.

Il caffè certificato proveniente dal Nicaragua promette invece un’interessante acidità tipica della frutta dolce in polpa accompagnata da una piacevole e persistente vena di cacao.

Entrambe le sessioni avranno una durata di circa 30 minuti ciascuna. Oltre alla degustazione, gli operatori interessati potranno approfondire le modalità di approvvigionamento dei caffè certificati proposti e conoscere quali sono i passi necessari per diventare licenziatari del Marchio Fairtrade.

La partecipazione è gratuita previa prenotazione obbligatoria (i posti sono limitati) via e-mail entro il 13 ottobre all’indirizzo di Glenda Spiller di Fairtrade Italia: g.spiller@fairtrade.it.