martedì 16 Agosto 2022

Sala per i locali di Milano: spazi all’aperto senza vincolo e senza tasse

Beppe Sala: "Facciamo il punto su quanto sta facendo il Comune per le famiglie: stiamo mettendo in campo tutte le scarse risorse a nostra disposizione. Ogni settimana portiamo a 5 mila famiglie un pacco con degli alimenti e lo facciamo tramite i volontari"

Da leggere

MILANO – Anche il capoluogo lombardo è stato duramente colpito dall’emergenza sanitaria che ha paralizzato l’intero Paese. Dall’iniziale “Milano non si ferma” poco lungimirante, al totale lockdown, la Fase 1 per Milano è stata piuttosto dura per imprenditori e famiglie. A fare finalmente il punto della situazione, il sindaco Beppe Sala, che in un video si rivolge ai cittadini in una Fase 2 altrettanto delicata. Riportiamo il messaggio da videocorriere.it.

Sala parla ai cittadini milanesi

“Facciamo il punto su quanto sta facendo il Comune per le famiglie: stiamo mettendo in campo tutte le scarse risorse a nostra disposizione. Ogni settimana portiamo a 5 mila famiglie un pacco con degli alimenti e lo facciamo tramite i volontari.

Per il bonus spesa stiamo utilizzando dei fondi del governo e copriamo 15 mila famiglie. La terza azione è quella degli affitti. Noi possiamo dare a 2.000 nuclei un contributo fino a 1.500 euro.

Per i bar e ristoranti ieri è stato deciso che i titolari potranno chiedere spazi all’aperto senza vincolo della Soprindendenza e senza pagare tasse. Si chiede inoltre un contributo per esentare dalle tasse i bar e ristoranti che sono stati chiusi. Infine, per il tema mobilità, ho chiesto un bonus per l’acquisto di bici e monopattini. Ieri la ministra De Micheli ha confermato”.

Così il sindaco Beppe Sala sul suo profilo Instagram.

Ultime Notizie