CIMBALI M2
mercoledì 24 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Sace (il Governo) annuncia un’operazione push strategy da 500 milioni con ofi per sostenere le torrefazioni e l’export della filiera del caffè

• Prima operazione di strategic import financing nel settore F&B e primo samurai loan targato SACE in favore di Olam Food Ingredients (“ofi”), per rafforzare e espandere la relazione con gli importatori e gli esportatori italiani • Nell’ambito del programma Push Strategy, l’intervento di SACE garantisce l’import strategico di caffè crudo in favore della filiera italiana della torrefazione – circa un migliaio di piccole, medie e grandi imprese, per un fatturato complessivo di oltre 5 miliardi di dollari, oltre a favorire nuove opportunità di export dall’Italia

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

ROMA – La SACE, il gruppo assicurativo‐finanziario italiano, controllato direttamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, quindi dal Governo italiano, ha annunciato un’operazione di push strategy del valore di circa 500 milioni che è destinata a sostenere da un lato la filiera della torrefazione in Italia, garantendo l’importazione di caffè crudo di qualità, e dall’altro nuove opportunità di export.

Questa inedita operazione vede SACE, quindi il Governo italiano, al fianco di Olam Food Ingredients (“ofi”), gruppo leader mondiale nel comparto degli ingredienti per il food&beverage, e in particolare nel settore del caffè crudo, per la cui gestione ha un’importante filiale in Italia, di cui garantisce forniture responsabili e tracciabili.

SACE insieme a ofi per l’operazione di Push Strategy

Sace
Il logo della Sage, la finanziaria del Ministero dell’economia e finanza

Nel suo comunicato alla stampa SACE specifica che “L’industria della torrefazione italiana, icona del made in Italy, è composta da circa 1000 aziende – dalle piccole imprese ai grandi gruppi internazionali – con un fatturato complessivo di oltre 5 miliardi di dollari.”

SACE ha garantito un finanziamento complessivo di circa 500 milioni di euro (organizzato in due tranche, rispettivamente da 250 milioni di dollari e 37,38 miliardi di yen) in favore di ofi, con SMBC in qualità di arranger dell’operazione e con SMBC stessa e Citi come finanziatori.

Il prestito ha una durata di cinque anni per la tranche in USD mentre per quella denominata in JPY – che rappresenta il primo “Samurai Loan” garantito da SACE – la durata è di 7 anni.

L’intervento di SACE ha l’obiettivo di massimizzare le opportunità di business per le imprese della filiera della torrefazione in Italia garantendo sia l’importazione di caffè crudo di qualità sia nuove opportunità di export per tutte le supply chain interessate (Food processing, bottling, packaging, etc.).

Il logo ofi
Il logo ofi

ofi, che rappresenta oggi una quota del 16% nel mercato italiano, continuerà a garantire le forniture di caffè crudo e si aprirà inoltre a nuove opportunità commerciali con l’Italia, attraverso attività di business matching, nell’ambito del programma Push Strategy di SACE.

“Siamo orgogliosi di essere al fianco di ofi, attore leader nel settore globale degli ingredienti per alimenti e bevande e partner strategico delle nostre aziende in tutto il settore alimentare, in particolare per l’industria della torrefazione del caffè. Infatti, una tazzina di caffè su sei che beviamo in Italia è fatta con i chicchi forniti da ofi. Questa operazione Push aprirà opportunità per le PMI italiane nella filiera agroalimentare, garantendo allo stesso tempo forniture sostenibili e di qualità alle migliaia di aziende italiane del caffè” ha affermato Michal Ron, chief international officer di SACE.

Rishi Kalra, direttore esecutivo e CFO del gruppo di ofi, ha dichiarato: “Questa con SACE è la prima linea di credito di ofi garantita da una export credit agency e rientra nella nostra strategia di diversificazione delle fonti di finanziamento e di allungamento della maturity del nostro debito. Siamo lieti di sostenere la “Push Strategy” di SACE e non vediamo l’ora di rafforzare il nostro impegno con clienti e fornitori italiani”.

“Siamo lieti di collaborare con ofi nel suo primo finanziamento coperto dall’ECA. Il finanziamento sosterrà le operazioni commerciali di ofi e migliorerà il suo impegno con clienti e fornitori italiani” ha affermato Luca Tonello, amministratore delegato e co-responsabile del Dipartimento finanza strutturata Asia Pacifico di SMBC.

Norton Rose Fullbright, in qualità di consulente legale per SMBC, Citi e SACE, ha contribuito alla finalizzazione dell’operazione.

La scheda sintetica di SACE

SACE è il gruppo assicurativo‐finanziario italiano, direttamente controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni a supporto della competitività in Italia e nel mondo.

Da oltre quarantacinque anni, il Gruppo SACE è il partner di riferimento per le imprese italiane che esportano e crescono nei mercati esteri. Supporta, inoltre, il sistema bancario per facilitare, con le sue garanzie finanziarie, l’accesso al credito delle aziende per sostenerne la liquidità e gli investimenti per la competitività e la sostenibilità nell’ambito del Green New Deal italiano, a partire dal mercato domestico.

Il Gruppo è presente nel mondo con 13 sedi in Paesi target per il Made in Italy, con l’obiettivo di costruire relazioni con primarie controparti locali e, attraverso strumenti finanziari dedicati, facilitare il business con le imprese italiane.

Con un portafoglio di operazioni assicurate e investimenti garantiti pari a 164 miliardi di euro, SACE, insieme a tutte le società del Gruppo – SACE FCT che opera nel factoring, SACE BT attiva nei rami Credito, Cauzioni e Altri danni ai beni e SACE SRV, specializzata nelle attività di data collection e di gestione del patrimonio informativo – è al fianco di oltre 40 mila aziende, soprattutto PMI, supportandone la crescita in Italia e in circa 200 Paesi nel mondo.

La scheda sintetica di ofi

Ofi (olam food ingredients) è un nuovo gruppo operativo nato da Olam. ofi offre prodotti e ingredienti alimentari sostenibili, naturali e ad alto valore aggiunto, in modo che i consumatori possano beneficiare dei prodotti sani e golosi che amano. Il gruppo è composto da aziende leader nel settore del cacao, del caffè, dei prodotti lattiero-caseari, della frutta secca e delle spezie.

ofi ha costruito una presenza unica nella catena del valore a livello globale, che comprende le proprie attività agricole, l’origine alla produzione e gli impianti di produzione. ofi collabora con i clienti, utilizzando al meglio il proprio portafoglio complementare e differenziato di prodotti alimentari “di tendenza”, per co-creare soluzioni che anticipino e soddisfino le mutevoli preferenze dei consumatori, parallelamente all’aumento della domanda di alimenti più sani, tracciabili e sostenibili.

La scheda sintetica del gruppo Olam di cui fa parte ofi

Olam
Il logo Olam

Il Gruppo Olam è un’azienda leader nel settore alimentare e agroalimentare che fornisce alimenti, ingredienti, mangimi e fibre a 20.200 clienti in tutto il mondo. La catena del valore si estende in oltre 60 Paesi e comprende operazioni di coltivazione, lavorazione e distribuzione, oltre a una rete globale di agricoltori.

Attraverso l’obiettivo di “reimmaginare l’agricoltura e i sistemi alimentari globali”, il Gruppo Olam si propone di affrontare le numerose sfide legate al soddisfacimento delle esigenze di una popolazione globale in crescita, ottenendo al contempo un impatto positivo per le comunità agricole, il nostro pianeta e tutti i nostri stakeholder.

Il Gruppo Olam, che ha sede e si è quotato a Singapore, si colloca attualmente tra le 30 maggiori società primarie quotate in termini di capitalizzazione di mercato nell’indice SGX-ST.

Da giugno 2020, il Gruppo Olam è stato incluso nella FTSE4Good Index Series, una serie di indici di investimento sostenibile globale sviluppata da FTSE Russell, a seguito di una rigorosa valutazione delle attività della catena di approvvigionamento di Olam, dell’impatto sull’ambiente e della trasparenza della governance.

La serie di indici FTSE4Good identifica le società che dimostrano solide pratiche ambientali, sociali e di governance (Environmental, Social, Governance, ESG) ed è utilizzata da diversi operatori di mercato per creare e valutare fondi di investimento responsabili.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio