sabato 24 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2
[adning id="267609"]

Robusta senza freni: prezzi ai massimi dal marzo del 2008

il contratto per scadenza luglio dell’Ice Robusta ha chiuso la prima seduta della settimana a 2.629 dollari, 41 dollari in più rispetto a venerdì. Un livello dei prezzi senza precedenti per questo decennio e per quello trascorso: per trovare quotazioni più elevate di queste siamo dovuti andare a ritroso, nel nostro archivio storico, sino a marzo del 2008. Crisi e inflazione continuano a favorire i consumi di miscele più economiche, a base di caffè robusta. E nonostante l’export di questa varietà sia cresciuto nel primo semestre dell’annata caffearia corrente, i maggiori volumi esportati non riescono a tenere il passo con l’aumento della domanda

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Robusta senza freni: la borsa di Londra ha registrato ieri, lunedì 22 maggio, nuovi massimi storici quindicennali, spinta al rialzo dalla forza della domanda e dalle prospettive incerte sul fronte dell’offerta. Così, il contratto per scadenza luglio dell’Ice Robusta ha chiuso la prima seduta della settimana a 2.629 dollari, 41 dollari in più rispetto a venerdì.

Un livello dei prezzi senza precedenti per questo decennio e per quello trascorso: per trovare quotazioni più elevate di queste siamo dovuti andare a ritroso, nel nostro archivio storico, sino a marzo del 2008, quando il benchmark, nei primi giorni del mese, superò addirittura la soglia dei 2.700 dollari.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

Opposto l’andamento degli arabica, che dopo i forti guadagni di venerdì (+505 punti) hanno cominciato la settimana al ribasso.

Il contratto per scadenza luglio della borsa di New York è arretrato infatti di 280 punti tornando sotto la soglia del dollaro e 90 e terminando la giornata a 189,20 centesimi.

Triestespresso

Cosa è successo? Crisi e inflazione continuano a favorire i consumi di miscele più economiche, a base di caffè robusta.

E nonostante l’export di questa varietà sia cresciuto (+1,7% secondo l’Ico) nel primo semestre dell’annata caffearia corrente, i maggiori volumi esportati non riescono a tenere il passo con l’aumento della domanda.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac