Home Cultura Rito del caff...

Rito del caffè: da casa propria, per condividere la tazzina, basta un click

La ricerca di uno scatto per impegnare il tempo in modo divertente, artistico, meno banale. L’idea non sarà inedita, ma Francesco e Pasquale D’Imperio, titolari di Foto Kerem a Casacalenda, ne hanno colto appieno il senso, mettendo in piedi una maratona fotografica aperta a tutti.

rito del caffè
La fotografia di una moka Bialetti

MILANO – Bar chiusi, molte torrefazioni e caffetterie bloccate dalle misure per contenere l’emergenza sanitaria: insomma, sembra che il rito del caffè che vedeva molti italiani seduti ai tavolini per una pausa meritata dal lavoro, sia in via d’estinzione. O, comunque, sia fortemente colpito dall’isolamento. Ma i coffeelover non si arrendono mica e trovano nuovi modi per condividere questa abitudine, attraverso il web. Condividiamo una bella iniziativa promossa da primonumero.it, che ha raccolto gli scatti di amanti della tazzina, intanto che reintepretano questo gesto quotidiano entro le mura casalinghe.

Il rito del caffè: i tanti fotogrammi e volti online

Il rito sacro del caffé, la sua preparazione, un libro che si apre, il divano scomposto nel vissuto quotidiano, la tavola imbandita e pure il frigo. Sono tra le immagini che ci scorrono davanti nei giorni complicati della quarantena. Perché non guardare tutto diversamente e fotografarlo?

La ricerca di uno scatto per impegnare il tempo in modo divertente, artistico, meno banale. L’idea non sarà inedita, ma Francesco e Pasquale D’Imperio, titolari di Foto Kerem a Casacalenda, ne hanno colto appieno il senso, mettendo in piedi una maratona fotografica aperta a tutti.

La maratona fotografica

“In questi giorni è importante restare in casa – spiega Francesco – così abbiamo pensato di fare una maratona fotografica, con un tema comune, riguardante la vita all’interno dei nostri luoghi. Durante la giornata una parte di tempo la possiamo dedicare a immaginare la foto, infatti una foto è frutto di ispirazione, del luogo in cui avviene la storia; di cosa succede fuori dall’inquadratura, deve evocare un’emozione supportata da un testo e per chiudere coinvolgere tutti i sensi”.

Questi elementi devono essere applicati e interpretati per realizzare la foto o più di una, rigorosamente all’interno della propria casa. Con tutto il suo splendore, disordine, oggetti, vita vissuta. “Una volta realizzata – riprende Francesco – la foto va postata su facebook nella pagine dell’evento “look into your home”, una foto al giorno contro il Covid19”.

L’iniziativa sul rito del caffè è partita il 14 marzo con il tema ‘caffettiera e colazione’

Questo il calendario ancora aperto: oggi, sabato, tema ‘frigorifero, dispensa, riserve alimentari’, domani 22 marzo ‘souvenir dei viaggi fatti’. Infine lunedì sua maestà la porta d’ingresso che certamente in queste settimane evoca particolari pensieri ed emozioni. Francesco si dichiara soddisfatto dell’esperimento: “All’evento hanno risposto oltre cento persone da tutta Italia e Spagna, Milano, Roma, Almerica; Bologna, Pescara, Cosenza e altri luoghi. A fine maratona faremo uno slide show in cui ogni scatto avrà il meritato spazio”. Un click ‘fatto in casa’, quindi, una foto per la simbolica maratona contro il coronavirus, diamoci dentro.