lunedì 27 Giugno 2022

Report Ico: con il nuovo anno prezzi giù del 9 per cento e l’indicatore va sotto il dollaro

Da leggere

MILANO – Il nuovo anno si è portato via una buona fetta dei guadagni conseguiti dai prezzi del caffè nell’ultimo scorcio del 2019. La riprova nell’andamento dell’indicatore composto Ico, vera cartina di tornasole dei mercati. Dopo essersi rivalutata di oltre 20 centesimi (+20,6%) tra novembre e dicembre, chiudendo il 2019 a 117,37 centesimi, la media mensile dell’indicatore si è svalutata dell’8,9%, a gennaio ridiscendendo a 106,89 centesimi. Così i dati del report Ico per il mese di gennaio, diffuso ieri pomeriggio.

Il mese trascorso, l’indicatore giornaliero ha raggiunto un picco di 115,18 centesimi il 2 gennaio, per osservare in seguito un andamento quasi costantemente al ribasso, sino al minimo mensile di 99,78 centesimi del 29 gennaio.

La discesa è proseguita a febbraio, con valori nettamente al di sotto della soglia del dollaro per libbra.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

 

Ultime Notizie