CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Qodeup, e lo smartphone diventa un POS digitale: “Si paga il conto in pochi secondi”

Il creatore: "Per i ristoratori Qodeup è una soluzione intuitiva ed economica: non devono installare nessuna app, non ci sono costi fissi mensili e le commissioni sono chiare e trasparenti. Inoltre, chi ha già scelto Qodeup ha riscontrato un 22% in più sullo scontrino, 50% di mance in più per i camerieri e 30% di tempo risparmiato per tutto lo staff."

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – I pagamenti digitali sono un punto dolente per i pubblici esercizi, che si sono dovuti evolvere verso nuovi modi di saldare il conto che si avvicinassero alle esigenze dei consumatori, anche se non sempre al giusto costo per i titolari. In ogni caso è un dato di fatto che la possibilità di effettuare le transazioni attraverso POS e applicazioni, è ormai una realtà consolidata.

A questo punto è giusto tenersi aggiornati sulle varie opzioni: per saltare la fila in cassa, un metodo efficace è Qodeup. Per capirne il funzionamento, abbiamo intervistato il suo fondatore, il giovane Fabio Marniga.

Lei che è giovanissimo ha creato Qodeup: ci racconta com’è nata l’idea e perché ha sviluppato questo sistema di pagamenti digitali?

“Qodeup nasce dal desiderio di semplificare e migliorare l’esperienza del cliente
al ristorante e dalla consapevolezza delle grandi potenzialità del mercato italiano.
Così, abbiamo trasformato lo smartphone dei clienti in un vero e proprio POS
digitale, utile per dividere e pagare il conto in pochi secondi.

Qodeup sugli smartphone (foto concessa)

Con Qodeup consentiamo ai clienti di pagare il conto in autonomia senza attendere il cameriere e aiutiamo i ristoratori ad ottimizzare la gestione del tempo e ad aumentare il proprio fatturato. In più, salvaguardiamo il pianeta perché Qodeup è sostenibile: elimina la ricevuta, evitando lo spreco di carta.”

Quali sono i vantaggi per gestori da un lato e consumatori dall’altra?

“Per i ristoratori Qodeup è una soluzione intuitiva ed economica: non devono installare nessuna app, non ci sono costi fissi mensili e le commissioni sono chiare e trasparenti. Inoltre, chi ha già scelto Qodeup ha riscontrato un 22% in più sullo scontrino, 50% di mance in più per i camerieri e 30% di tempo risparmiato per tutto lo staff.

Questo perché i clienti che sanno di non dover attendere per pagare il conto ordinano più portate e lasciano più facilmente una mancia ai camerieri dato che Qodeup glielo “ricorda”.

Per i clienti? Niente di più semplice e veloce. Gli basta scansionare un QR Code per
dividere il conto con gli amici e pagarlo come preferiscono in pochi secondi e… addio
inutili attese e addio scontrino cartaceo.”

Quanto tempo si risparmia?

“Le statistiche dimostrano che si impiegano mediamente 15 minuti per pagare il conto
al ristorante. Quante volte sarà capitato anche a te di andare a cena fuori con un’amica e dover fare una lunga fila alla cassa per pagare il conto? O ancora, ti rechi in un ristorante per una veloce pausa pranzo, poi alzi la mano per chiedere il conto ma il cameriere, troppo impegnato, non ti vede? Con Qodeup questo non può accadere perché il cliente paga il conto in un click, impiegando solo 10 secondi.

In poche parole, con Qodeup è come avere infiniti POS digitali in un ristorante, uno per ogni smartphone dei clienti e… tutti i clienti possono pagare contemporaneamente in pochi secondi.”

Come funziona esattamente?

Come funziona l’app (foto concessa)

“Qodeup è semplicissimo da usare. Il cliente scansiona il QR Code posizionato sul tavolo con il proprio smartphone, visualizza il conto, sceglie se pagarlo per intero, pagare un importo stabilito o dividere in modo equo con tutti i commensali per un pagamento “alla romana” e, se vuole, lascia una mancia ai camerieri.

Il ristoratore? Deve solo accedere alla propria dashboard personalizzata, inserire
l’importo dovuto e autorizzare la transazione.”

E’ difficile oggi coinvolgere i gestori di bar e ristoranti in questa transizione digitale?

“Assolutamente no. Anzi, abbiamo abbiamo notato un grande interesse verso la
soluzione e una grande voglia del settore di innovare per migliorare l’esperienza dei
loro ospiti. Inoltre, aumenta sempre di più la consapevolezza dei cambiamenti in atto nel nostro Paese e nel resto del mondo. Infatti, solo nei primi sei mesi del 2022, il trend dei
pagamenti digitali è cresciuto del 22%, raggiungendo quota 182 miliardi di euro
e si stima un incremento tra il 15 e il 20% per la fine dell’anno.”

Quanti hanno già aderito e in quali zone d’Italia?

“Oggi Qodeup ha oltre mille clienti in tutto il territorio italiano, ma ha già varcato i
confini nazionali acquisendo clienti in Francia, Spagna, Belgio e Colombia.”

Come avete garantito la sicurezza di questi pagamenti?

“I pagamenti su Qodeup sono al sicuro grazie alla nostra partnership con Stripe, la
piattaforma di pagamento leader dei pagamenti business con oltre 8.000 dipendenti.

Considerata tra le piattaforme più sicure al mondo perché rispetta i più severi
standard di certificazione, Stripe è un nostro fidato alleato ed è un vero onore che
ci abbia scelto come partner.

Inoltre, i ristoratori monitorano i pagamenti dalla propria dashboard personalizzata,
un pannello di controllo intuitivo per controllare tutte le attività.”

Ci sono dei costi da sostenere per i gestori che vogliono entrare a far parte di questa
rete?

“Qodeup sta lanciando una promozione per il prossimo periodo a zero costi fissi e
commissioni tra le più basse sul mercato: commissioni sui pagamenti a 0,09 euro
e 0,99% sull’importo transato.”

Avete in mente ulteriori evoluzioni di Qodeup?

“Certamente! Vogliamo semplificare e migliorare ulteriormente l’esperienza del
cliente al ristorante e aiutare sempre di più i ristoratori ad ottimizzare il proprio
tempo e quello del proprio staff.”

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie