Home Notizie Eventi C’era a...

C’era anche La Marzocco tra i finalisti della 13ª edizione del Premio italiano meccatronica

Presenti alla premiazione Roberto Bianchi, COO, e Riccardo Gatti, R&D Manager, figure centrali per lo sviluppo tecnologico dell’azienda e del prodotto La Marzocco, che hanno presentato al pubblico uno dei progetti chiave e più recenti dell’azienda fiorentina: la macchina da caffè espresso connessa.

premio italiano meccatronica
L'evento di premiazione

MILANO – Lunedì 16 dicembre a Reggio Emilia si è svolta la premiazione di un concorso ambíto. E tra i finalisti c’era anche La Marzocco, con il progetto di digitalizzazione delle macchine da caffè espresso. Stiamo parlando della tredicesima edizione del Premio italiano meccatronica. Organizzato da Unindustria Reggio Emilia in collaborazione con il Club Meccatronica, il Sole 24Ore-Nòvae Community Group.

Un’iniziativa tesa alla valorizzazione e promozione delle soluzioni meccatroniche made in Italy. La Marzocco è entrata in finale, con il progetto di digitalizzazione delle macchine da caffè espresso.

Premio italiano meccatronica: presenti Roberto Bianchi, Coo, e Riccardo Gatti, R&D Manager

Figure centrali per lo sviluppo tecnologico dell’azienda e del prodotto La Marzocco, che hanno presentato al pubblico uno dei progetti chiave e più recenti dell’azienda fiorentina: la macchina da caffè espresso connessa.

Rendere la macchina connessa e connettibile ha diverse funzionalità

Permette di verificarne il giusto funzionamento, programmarne la manutenzione, ma anche di analizzare in maniera più sistematica preferenze e abitudini degli utilizzatori finali. Per questo motivo, la possibilità di connettere la macchina si può dimostrare quindi un grande beneficio anche in ottica di sviluppo prodotto.

Il progetto di macchina connessa de La Marzocco prende avvio da Linea Mini e GS3, ma ha l’obiettivo di estendersi in futuro ad altri modelli. Per continuare a offrire sempre maggiori funzionalità su una macchina da caffè espresso.