mercoledì 22 Settembre 2021

Julius Meinl: poesie e caffè sul Ponte del Naviglio a Milano

Da leggere

MILANO – Finalmente è stato svelato il luogo segreto e romantico (FOTO sopra) dove sono state appese le poesie scritte da tutti coloro che hanno partecipato all’evento Pay with a Poem, lo scorso 21 marzo.

Come si ricorderà in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, migliaia di persone nel mondo sono state coinvolte dalla storica azienda austriaca, Julius Meinl, che grazie a questa iniziativa, ha permesso a più di 250 caffetterie italiane di offrire caffè o tè in cambio di una poesia.

A distanza di un mese dall’evento, la città di Milano, e precisamente il Ponte del Naviglio (Ripa di Porta Ticinese angolo via Paolo, fermata Metro linea 2 Porta Genova: si attraversa Via Casale e si arriva direttamente al Ponte), emblema che per oltre mezzo secolo ha visto vivere, passeggiare e affacciarsi la poetessa Alda Merini, raccoglierà per un’intera settimana le poesie scritte dalle persone di tutta Italia e del mondo.

ponte naviglio dettaglio
Il dettaglio dellle poesie appese al Ponte

Si tratta di una distesa di 4000 poesie che sono state scelte tra le oltre 10.000 consegnate dai baristi di tutta Italia.

Il Poetry Bridge è stato inaugurato mercoledì 20 aprile dall’Ambassador Guido Catalano, che ha dichiarato: “Amo l’idea che la poesia possa essere portata per le strade, nei bar, nei luoghi dove la gente vive davvero. Il fine di questa campagna credo sia anche questo, e dunque l’abbraccio con felice convinzione.”

Adesso per scoprire e apprezzare il piacere della creatività basterà attraversare il Ponte del Naviglio e leggere le poesie scritte sui post-it, appositamente plastificati, per evitare che si rovinino durante i prossimi giorni, e – perché no – partecipare componendo sul momento la propria.

Chi andrà al Ponte sul Naviglio potrà trovare 1000 fogli lasciati in bianco per dare voce anche a coloro che non sono riusciti a partecipare all’iniziativa durante il mese di marzo.

13078186_634170060063612_42206898_oAngelo Messano, Business Development Manager dell’azienda, ci spiega che questa non sarà l’unica iniziativa dell’anno, sono infatti in programma altri eventi che legano caffè, poesia e letteratura in particolare si è parlato di “Book Crossing” e di “Meet with a poem”, un altro modo per mettere in contatto le persone attraverso carta, penna e conversazioni faccia a faccia, lasciando da parte gli strumenti tecnologici che siamo soliti utilizzare giornalmente.

E mentre a Milano la poesia attraversa i ponti, a Londra l’Ambasciatore internazionale, il poeta e artista inglese Robert Montgomery, ha raccolto in contemporanea tutte le poesie del Pay with a Poem in una suggestiva installazione, il Poetry Tree, l’albero delle poesie che dal 1 al 19 aprile è cresciuto nella Finsbury Avenue Square e che raccoglie anche 1.500 poesie italiane.

13062806_634167406730544_992919410_o“Inspiring poets since 1862”, questo è l’impegno che da oltre 150 anni distingue Julius Meinl: ispirare il poeta che ognuno tiene nascosto dentro di sé, gustando un momento unico in una tazza di caffè.

Un messaggio di positività che scalda il palato e il cuore.

LA SCHEDA SINTETICA: JULIUS MEINL E L’ITALIA

Un fatturato cresciuto da 18,5 a 22,5 milioni

Julius Meinl ha un legame forte, antico e pienamente proiettato nel futuro con l’Italia. Dal 1947 è presente nel nostro Paese con l’acquisizione del marchio Caffè del Moro, con sede a Bolzano; nel 2003 acquisisce poi Crem Caffè, marchio triestino.

Nel 2005 il cuore della produzione Julius Meinl viene spostato a Vicenza, luogo da cui partono le spedizioni in tutto il mondo.

All’iniziale approccio multibrand si sostituisce l’idea di una strategia integrata nel nome di una maggiore visibilità e riconoscibilità del brand.

Strategia di successo, se nel 2015 Julius Meinl appare tra i primi 6 top players del mercato Horeca italiano, con una produzione di 800 tonnellate all’anno e più di 4.000 clienti.

Julius Meinl è ad oggi diffuso principalmente in tre regioni italiane: Trentino Alto Adige, dove è leader di mercato, Veneto e Friuli Venezia Giulia. E’ presente con il suo caffè anche in Lombardia, Liguria, Centro Italia e Sicilia.

Nel 2015 Julius Meinl acquisisce la storica torrefazione veneta India Caffé , confermandosi così tra i principali distributori di caffè nel Triveneto e soprattutto rafforzando la sua presenza a Venezia.

In seguito a questa acquisizione, il fatturato di Julius Meinl in Italia è cresciuto da 18,5 a 22,5 milioni di euro di vendite e il brand continua a salire in classifica nel mercato nazionale, espandendo la distribuzione su tutto il territorio e con un posizionamento strategico volto a valorizzare i suoi prodotti Premium.

E’ inoltre impegno dell’azienda quello di promuovere eventi coinvolgenti legati alla poesia e alla cultura.

Testa austriaca, cuore e sogni italiani: questo è oggi Julius Meinl, il caffè dei poeti.

Ultime Notizie