Home Acqua Perrier si la...

Perrier si lancia negli energy drink, con la sua acqua contenente caffeina

La formula Perrier Energize ha tre varianti: pompelmo, melograno e mandarino. E sarà disponibile negli Stati Uniti al prezzo di 1,99 dollari a lattina (ovvero 1,67 euro) e a 6,49 dollari (5,44 euro) per una confezione da dieci

perrier energize
La Perrier Energize

MILANO – Chi non ha mai sentito nominare l’acqua minerale frizzantina Perrier? Forse non sono tantissimi che l’hanno assaggiata, dato che ha la reputazione di esser pregiata e quindi non proprio la tipica acqua che si trova tutti i giorni sulle tavole italiane, ma di sicuro la sua fama è arrivata nell’immaginario di molti. Ora legato a questo marchio, una novità interessante per gli amanti delle bevande energetiche: infatti Perrier, ormai di proprietà da circa vent’anni di Nestlé, ha lanciato il suo primo energy drink.

Perrier, obiettivo conquistare la fetta delle bevande energetiche

E non stupisce questo goal aziendale, considerato che questo mercato ha dimostrato una crescita da diversi anni in maniera costante. Ma qual è il nome di questa nuova bevanda firmata Perrier? Facile: basta aggiungere al primo nome, la parola Energize. Tutto chiaro sin qui.

Il formato in vendita è una lattina da 33 cl, contenente l’acqua minerale proveniente da Vergèze e anche 99 milligrammi di caffeina vegetale (ottenuta da caffè verde biologico ricavato dalla pianta yerba mate biologica). Il tutto condito con zucchero di canna biologico, acido citrico e aromi naturali.

Un cocktail che dà energia

E contribuisce a restare concentrati. La formula Perrier Energize ha tre varianti: pompelmo, melograno e mandarino. E sarà disponibile negli Stati Uniti al prezzo di 1,99 dollari a lattina (ovvero 1,67 euro) e a 6,49 dollari (5,44 euro) per una confezione da dieci.

Ma quando potremmo godercela in Europa? Ancora non è dato saperlo, ma ci si augura ragionevolmente che non manchi molto tempo e, in ogni caso, si potrà a breve trovare Perrier Energize su Amazon.

Attenzione però: come tutte le bevande energetiche e come la stessa azienda consiglia, non bisogna abusarne. Soprattutto, non è da far bere ai più piccoli e alle donne in gravidanza.