Home Bar Caffetteria MILANO – “Io ...

MILANO – “Io bevo caffè di qualità”: un pomeriggio tra degustazioni speciali e nuove tendenze di consumo, guidati dai coffee expert Andrej Godina e Francesco Sanapo

paolo berti

Dalle ore 14 alle ore 15.30 “Cappuccino d’autore” con il pittore Paolo Berti, che, per la prima volta dipingerà con colori alimentari sulla crema di latte

Domani approda a Milano “Io bevo caffè di qualità”, una full immersion negli aromi e gusti della tazzina di caffè e alcune tra le più diffuse modalità di preparazione del caffè.

È un’iniziativa dedicata a chi già conosce e opera con questo prodotto, a chi lo ama e vorrebbe saperne di più, a chi vuole sorprendersi scoprendo un fermento inaspettato di gusti e modalità di estrazione: un mondo quantomai vitale che ruota attorno al “chicco più amato dagli italiani” (e non solo).

A tutti i partecipanti (l’ingresso è libero), tra le 15 e le 18 presso l’Hotel Straf (via S. Raffaele 3), è offerto un percorso sensoriale innovativo a base di caffè e decaffeinati made in Italy, attraverso caffè monorigine (provenienti da singoli paesi di produzione) e “specialty” (di particolare pregio qualitativo), realizzati in modalità espresso, filtro e con aeropress, guidato da due quotati coffee expert: Andrej Godina, dottore di ricerca in scienza, tecnologia ed economia dell’industria del caffè, eFrancesco Sanapo, che ha da poco conquistato per la terza volta il titolo di campione italiano di caffetteria 2013.

L’intreccio di diverse qualità di caffè, con particolari caratteristiche di aroma e gusto e di differenti metodi di estrazione, vuole suscitare interesse attorno a un prodotto ricco di inaspettate sorprese organolettiche, nonché alle ultime tendenze internazionali di consumo.

L’evento sarà aperto, alle ore 14, da una parentesi artistica interessante, con vere opere d’arte dipinte con colori alimentari sui cappuccini dall’artista Paolo Berti. Pittore trentino che ha prodotto più di cinquecento opere tra olii, acquerelli, grafica.

I cappuccini verranno preparati con un latte, Recappuccio

Studiato appositamente dalla Centrale del Latte di Brescia che permetterà all’artista di poter dipingere come su una vera e propria tela.

“Il caffè di qualità è riconoscibile grazie a parametri ben definiti. Al pari di altri prodotti di cui da tempo il consumatore ha imparato a conoscere provenienze e differenze di lavorazione e di gusto, come il vino e il cioccolato.” – Così affermano gli organizzatori di questo innovativo evento, giunto alla sua seconda tappa dopo l’evento di Roma. Tenutosi lo scorso 14 dicembre, alla presenza di numerosi operatori del settore.

“Lo scopo dell’iniziativa è far capire al pubblico come riconoscerlo e degustarlo, per sensibilizzare alla qualità”. Alla degustazione si unisce un’interessante parentesi artistica. Con vere opere d’arte dipinte con colori alimentari sui cappuccini dall’artista Paolo Berti, pittore trentino.

La “tela” di questi decori è la crema di latte realizzata con un latte studiato appositamente dalla Centrale del Latte di Brescia.

I caffè visti da vicino

Tra i caffè in degustazione giovedì, alcuni caffè della Sandalj Trading Company, provenienti da differenti paesi d’origine. In primis, il Cuba Serrano Superior Lavado. Coltivato principalmente nella regione della Sierra Maestra. Un prodotto pregiato che è stato assente dal mercato per circa dieci anni,. E solo recentemente è tornato ad essere importato e distribuito dalla Sandalj Trading Company.

In degustazione anche il Guatemala Huehuetenango, San Pedro Necta, La providencia; Ace National Winner, con sentori di noce verde; cereali tostati e una punta di spezie, e il caffè Mexico Chiapas Nueva Linda – La concordia, traceability project Sandalj, su note agrumate e percezioni fruttate.

Tra i caffè, anche il decaffeinato in miscela GOURMET presentato Demus Spa di Trieste.

Espresso e non solo

Un buon caffè, per l’italiano, corrisponde al classico espresso o moka. Per esprimere il meglio in tazza espresso, ogni caffè necessita di mantenere la temperatura ideale di estrazione.

La macchina dc one di Dalla Corte, che verrà usata durante l’evento, permette di ottenere al meglio

A lei spetta il compito di erogare espressi perfetti, in grado di esaltare l’aroma intenso di ogni varietà.

Nel nostro mondo globale entriamo sempre più spesso in contatto con il caffè filtro, particolarmente amato nei Paesi del Nord Europa e negli Stati Uniti. E’ un prodotto che per lo più noi italiani non conosciamo, che può riservare interessanti soprese. Alla tazzina si sostituisce la tazza mug in cui si eroga caffè filtro. Protagonista la macchina dell’americana BUNN-O-MATIC.

Giovedì a Milano, per la prima volta sarà presentato in Italia la linea “Ti Amo” della Caffè Corsini

Nuova linea di strumenti per estrarre il caffè secondo la tradizione dello Slowly Brewed Coffee Bar: tra questi metodi fa parte anche l’innovativo Aeropress. Importato da pochi mesi ufficialmente anche in Italia.

Non mancherà inoltre un approfondimento sulla pulizia dell’attrezzatura per fare il caffè a cura della Pulycaff.

Io bevo caffè di qualità è in collaborazione con 

Sandalj Trading Company – Italian coffee passion, Dalla Corte – macchine caffè espresso; DM Italia – AeroPress e macinacaffè Mahlkönig; Caffè Corsini, PulyCaff – pulitori certificati per caffetteria; Demus Spa, Sesamo comunicazione visiva, Bunn macchine caffè filtro; Recappuccio, SCAE – Speciality Coffee Association of Europe.