Home Gelato Inaugurato in...

Inaugurato in Cina il primo museo del gelato italiano con l’Accademia Procaffè

Il gelato italiano ha guadagnato addirittura un museo. Inaugurato in Cina, ospiterà anche l'Accademia Procaffè

gelato italiano

MILANO – E’ ormai tutto pronto per l’attesa apertura della struttura permanente che sorgerà nei pressi di Shanghai. Prenderà il nome di “Museo del Gelato Italiano – MICHIELAN”. Realizzato con lo scopo di contribuire alla divulgazione della cultura del gelato italiano in Cina, e non soltanto.

Gelato italiano in terra cinese

Il cerimoniale vedrà la presenza di una nutrita delegazione istituzionale ed imprenditoriale. Sarà presente infatti il Console Generale d’Italia a Shanghai Stefano Beltrame.

Accompagnato anche da altri rappresentanti delle istituzioni italiane. Tra cui i direttori dell’Agenzia ICE Massimiliano Tremiterra e della Camera di Commercio italiana in Cina Simona Lodolo.

Il programma

Prevede innanzitutto il taglio del nastro tricolore alle ore 10 di sabato 11 novembre. A seguire poi, la visita del museo e dell’annesso laboratorio per la produzione del gelato italiano artigianale.

Un prodotto che verrà commercializzato sull’intero territorio cinese, attraverso i punti vendita realizzati con il socio locale Li Yi Ning di Shenyang.

Sarà folta anche la presenza di amministratori ed imprenditori locali invitati alla cerimonia. Dal titolare della Popland di Shenyang, Li Yi Ning e fautore della realizzazione del “Museo del Gelato Italiano – Michielan”a Jiaxing.

La delegazione veneta

Composta da importanti imprenditori e professionisti, attivi nei settori dell’agroalimentare, dei servizi per l’ambiente, della logistica; della progettazione urbanistica e nella costruzione di infrastrutture stradali.

Sarà inoltre guidata dalla Sindaca della città di Noale Patrizia Andreotti.

Noale è la città che ha dato i natali a Piero Michielan

Ovvero il titolare della Premiata Gelateria F.lli Michielan il quale, attraverso questa importante iniziativa, attiva un forte potenziale promozionale per tutto il territorio su cui insiste la sua azienda, situata nel veneziano. In primo luogo a favore della città dei Tempesta.

Il Comune di Noale potrà infatti fruire di questo evento per la valorizzazione degli aspetti culturali ed economici della città. Così come del comprensorio del miranese in cui è inserito.

L’esposizione permanente

All’interno del museo è stato dedicato uno spazio espositivo con una vetrina permanente. Nella quale verrà esposta documentazione fotografica, simboli storici, gagliardetti commemorativi ed il volume sulla raccolta delle tele del pittore noalese Egisto Lancerotto.

L’amministrazione comunale in collaborazione con Piero Michielan ha redatto per l’evento una brochure. Tradotta anche in lingua cinese, che racconta Noale e la sua storia.

Tra gli imprenditori italiani che prenderanno parte alla cerimonia, di rilievo per l’iniziativa la presenza dell’amministratore delegato di Caffè Bristot di Belluno, Gerhard Laner.

Laner sottoscriverà nell’occasione dell’inaugurazione con il socio di Piero Michielan, Li Yi Ning, un accordo per portare l’Accademia Procaffè all’interno del museo.

Un percorso quindi con un approccio tutto culturale

Con l’obiettivo soprattutto di allargare la platea di consumatori cinesi sul vero prodotto Made in Italy. Il museo è quindi una grande opportunità per gli operatori italiani del settore. Per approfittare del momento storico di favorevole crescita della domanda cinese di prodotti del nostro Paese.