Home Notizie Tra giallo e ...

Tra giallo e mistero la scomparsa di V. G. Siddhartha, il re del caffè indiano

Siddhartha
V. G. Siddhartha, fondatore e azionista di maggioranza della catena di caffetterie Café Coffee Day

MILANO – Si infittisce il mistero attorno alla scomparsa di V. G. Siddhartha, considerato il re del caffè indiano, fondatore e azionista di maggioranza della popolarissima catena di caffetterie Café Coffee Day. L’uomo d’affari sessantenne è scomparso lunedì sera. Mentre era in viaggio in automobile da Bangalore verso Mangalore, Siddhartha ha chiesto all’autista di fermarsi vicino al fiume Nethravathi, dicendo di voler fare una passeggiata e si è allontanato a piedi parlando al telefono.

Due ore dopo, non avendolo visto tornare, l’autista ha deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine.

Si è mobilitato dunque un ingente dispositivo di ricerca con centinaia di uomini, tra agenti di polizia, pescatori e sommozzatori. Per il momento senza risultato.

MAGAZZINI DEL CAFFE’
HOST

Il titolo di Café Coffee Day è arrivato a perdere sino al 20% nella giornata di ieri al Bombay Stock Exchange, a seguito della diffusione della notizia.

“Siamo profondamente scossi da questi sviluppi: i nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolti alla sua famiglia e ai suoi cari” ha scritto la società in una nota stillata al termine di una riunione di emergenza del consiglio di amministrazione.

Si fa sempre più concreta la pista del suicidio

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.