lunedì 27 Giugno 2022

MilanoCaffè, giornata di assaggi e forti suggestioni per ricordarci che il caffè va pure salvato

Da leggere

MILANO – Caffè, Caffè, Caffè. La seconda edizione di MilanoCaffè ha animato ieri la Giornata internazionale del Caffè. S’è visto di tutto. Dalla formidabile collezione di moka nel Flagship store Lavazza, al caffè nitro di Chiccho d’Oro e Caffitaly.

Dagli assaggi omaggio di caffè speciali negli store Starbucks e Gaggia, alla folla richiamata da Nescafé nelle piazze. Infine, gli eventi non citati li trovate o sotto o negli articoli di questa stessa edzione, il teatro al flagship store Art&Caffeine Faema in Via Forcella 7. L’evento che ha chiuso la giornata.

MilanoCaffè parte con una giornata sul tema caffè che qui riassumiamo

Ciascun evento ha poi il suo racconto. Tutte storie ad alto tenore di caffeina.

E anche di emozioni. Per questo cominciamo dalla fine della giornata per la grande emozione che ha suscitato l’evento organizzato dal Mumac, Museo della macchina per caffè e centro di diffusione della cultura caffè di Gruppo Cimbali. La performance di cui si parlerà a lungo era stata organizza presso il flagship Faema Art&Caffeine, nel cuore  di Milano. In scena è andato lo spettacolo SEMI scritto e diretto da Francesca Marchegiano.

“Semi” ha voluto ricordare a tutti come tutti siamo responsabili, ora più che mai, del destino di questo meraviglioso Pianeta, per non dimenticare che ogni risorsa vitale non è infinita, ma va conservata e tramandata alle generazioni future. Anche una buona tazza di caffè.

Per la prima giornata della manifestazione che ha unito molte realtà del settore attorno alla passione per il chicco, MilanoCaffè, anche Starbucks ha coinvolto i suoi core store

Tra questi, l’esperienza di degustazione ha abitato anche lo spazio di Via Turati 25.

Serviti ai coffeelover affezionati al brand del colosso americano, il nuovo Anniversary Blend.

Lanciato in anteprima durante la Giornata internazionale del caffè, servito dai partner di Via Turati ai consumatori, che lo hanno potuto abbinare con l’offerta food italiana e americana, sia in espresso che con le diverse estrazioni.

Una sorpresa gradita per gli amanti del caffè internazionale e tricolore.

Lavazza ha celebrato la giornata “Le Caffettiere dei Maestri”, un’esclusiva esposizione curata dal noto industrial designer Giulio Iacchetti. Contemporaneamente era prevista una giornata di degustazioni di fresh roasted offerta al pubblico.

Stessa attenzione alla bevanda è stata destinata da Julius Meinl che, in Via Sondrio 2 al bar Gioia, ha animato i tavoli e i banconi con l’iniziativa Meet with a Poem.

L’occasione di incontro tra il caffè e la poesia, diventata per il primo ottobre una moneta di scambio per pagare il proprio espresso e non solo. Tra cold brew, caffè filtro e espresso, la scelta per arricchire una pausa caffè poetica di autentico relax non manca tra i tavoli del bar Gioia.

Nespresso ha festeggiato i caffè del mondo attraverso nuove esperienze di gusto. Il leader globale nel settore del caffè porzionato, ha offerti ai clienti delle Boutique la possibilità di vivere una nuova e curiosa esperienza di degustazione per celebrare insieme i caffè del mondo.

MilanoCaffè ha poi visto la partecipazione animata dalle macchine Gaggia Milano, in via Palermo 1. All’interno dell’esclusivo salotto Raw, contraddistinto dagli immobili eleganti e ricercati.

Esattamente come le soluzioni offerte dall’azienda in termini di bevande e di attrezzature: all’opera le automatiche Gaggia Cadorna Style e Cadorna Prestige. E, a impreziosire i palati dei visitatori, le miscele : Espresso 100% Arabica e Espresso Intenso.

Anche Nescafé in prima linea per festeggiare il caffè: i consumatori hanno fatto la fila per guadagnarsi l’iconica tazza del marchio, firmata in loco da un serigrafatore. Degustazioni gratuite e possibilità di sconti, in diversi punti della città.

Tra questi, la location scelta in Piazza Venticinque aprile, ha rapito l’attenzione di numerosi coffeelover di passaggio. Conquistati dal brand posizionato in maniera strategica con la sua proposta riconoscibile a vista.

101 Caffè ha aperto tutti i suoi negozi dell’aerea Milanese a MilanoCaffè e nel negozio della Stazio Centrale, ha presentato tutta la sua gamma forte di 1.400 referenze. Mentre i clienti potevano richiedere caffè macinato fresco.

Un tuffo nella storia la presentazione Gaggia Milano professional. Si perché l’amministratore delegato Andrea Zocchi ha riunito i suoi vertici e ha chiamato gli appassionato a bere un caffè gratis al bistrot OV di Viale Premuda 14. Il locale dove è cominciato tutto, dove Achille Gaggia inventò e provò in anteprima le sue macchine per la crema caffè. E adesso il locale, tra macchine della nuova generazione e pezzi da museo, oltre alla preti tappezzate di immagini, è diventato un vero e proprio santuario della gaggia.

Alla manifestazione non potevano mancare due grandi nomi del settore: Bialetti e De’Longhi. Infatti, in numerosi Bialetti store ha avuto il suo spazio la nuova miscela Gran Riserva che celebra il centesimo anniversario dell’azienda per il 2019.

In Piazza Duomo poi, il lancio in anteprima di Opera, la nuova macchina per espresso del marchio.

Mentre De’Longhi, ha previsto la macinatura sul momento del caffè all’interno dell’Official Store di Via Borgogna 11. A disposizione dei consumatori che vogliono un po’ entrare nei panni di un barista, c’era la macchina la Dinamica Aroma Bar.

Per dimostrare nella pratica, come questa macchina possa garantire la costanza qualitativa in tazza. Una conclusione poi di uno dei tanti tour possibili da seguire durante MilanoCaffè, l’iniziativa tutta al femminile di Sevengrams.

L’azienda di “donne del caffè” ha aperto l’ingresso al suo Coffee Studio di via Valpairaiso 9 per le degustazioni di specialty coffee.

E non solo: la visita guidata nella nuovissima Roastery proprio affianco allo studio. Un viaggio nel mondo del caffè di qualità, in compagnia di grandi esperte.

Chiudiamo riferendo della proficua collaborazione instaurata tra Caffè Chicco d’oro e Caffitaly. Nel negozio di Via Costanzo 5 la torrefazione varesina ha portato strumenti per estrazioni lente e la speciale macchina per il cold brew nitro. Per tutti i numerosi presenti una doppia anteprima.

Ultime Notizie