martedì 17 Maggio 2022

Milano, da Fipe e Caritas un pasto ai più bisognosi

Bar e ristoranti scendono in campo per chi ha bisogno di aiuto, con questa iniziativa, lasciando un piccolo contributo di qualsiasi importo sarà possibile offrire un pasto a chi non può permetterselo.

Da leggere

MILANO – Dal Caffè Sospeso di Napoli alla “Cena Sospesa” di Milano. Bar e ristoranti scendono in campo per chi ha bisogno di aiuto, con questa iniziativa promossa nel capoluogo lombardo da Caritas ambrosiana con il contributo di Fipe – Confcommercio e il coinvolgimento di alcuni locali della metropoli lombarda.

Grazie a questo progetto, pranzando o cenando all’interno di uno dei pubblici esercizi aderenti sarà possibile offrire un pasto a chi non può permetterselo, lasciando un piccolo contributo di qualsiasi importo: con le donazioni raccolte Caritas Ambrosiana provvederà all’acquisto di ticket restaurant del valore di 10 euro ciascuno che metterà a disposizione delle persone più bisognose, in base ad alcuni criteri di selezione individuati in sinergia con i Centri di Ascolto operanti sul territorio.

Gli stessi Centri di Ascolto delle parrocchie provvederanno a distribuire i buoni pasto così finanziati che potranno essere utilizzati nei pubblici esercizi della città. “Siamo lieti e orgogliosi di poter supportare questa iniziativa di Caritas Ambrosiana – commenta il presidente di Fipe Lino Enrico Stoppani – Fipe è a fianco dei promotori e dei ristoranti aderenti per dare a chi non può permetterselo la possibilità di consumare un pasto di qualità”.

E aggiunge: “Questa iniziativa, che raccoglie il testimone del Caffè Sospeso nato nella città di Napoli, ne costituisce l’evoluzione, nel pieno spirito di Expo 2015 che ha fatto del diritto di tutti al cibo una delle sue fondamenta”.

Tra gli altri progetti di responsabilità sociale promossi da Fipe – Confcommercio, è in corso “A tavola scelgo anch’io”, partita da Bergamo, con la quale i bar e ristoranti aderenti forniscono tovagliette con semplici icone per facilitare le ordinazioni ai clienti di ogni età con difficoltà fisiche o cognitive.

Ultime Notizie