Home Bar Caffetteria Per il Gamber...

Per il Gambero Rosso i miglior bar dell’anno sono tre: Caffè Cavour, Ciak e Tropical Bar

Per il 2020 valutata una rosa di tutte quelle attività che si sono dimostrate più resilienti alla pandemia: tra queste, sono state selezionate le tre imprese che hanno adeguato ai tempi tradizione e artigianalità, rispondendo con determinazione al recente contesto di crisi.  Celebrando questi gestori, illycaffè ha offerto un corso formativo presso l'Università del caffè

bar d'italia
La guida del 2021

MILANO – Tutta l’Italia dei bar d’eccellenza collegata dalla rete per l’evento di premiazione che ogni anno valorizza le eccellenze italiane grazie al lavoro di squadra del Gambero Rosso: il premio migliore bar dell’anno 2021 non ha voluto saltare questa occasione di incontro e celebrazione, nonostante la presenza del virus. Come ormai abbiamo imparato bene a fare, ci siamo riuniti tutti sul web e così abbiamo potuto osservare (seppur da lontano) come i gestori dello Stivale hanno eccelso per qualità e innovazione. Anche per questa edizione non è mancato il partner storico di Gambero Rosso, illycaffè, che ormai da 21 anni sostiene questa iniziativa. Sullo schermo, presente all’appello, l’amministratore delegato illycaffè Massimiliano Pogliani.

La volontà, anzi la necessità adesso, è quella di fermarsi a riflettere sul mondo del bar. Interrogandosi sulle problematiche del presente per adattarsi al futuro. Di fronte a questa sfide, illycaffè ha implementato diverse attività per supportare i professionisti attraverso dei webinar formativi, rispondendo alle domande con strumenti concreti. Affiancando i brand ambassador. Celebrando la giornata simbolo della ripartenza, offrendo un caffè a tutta Italia il 3 giugno.

Susseguiti sulla piattaforma zoom gestori, baristi, cuochi dalle proprie cucine, tutti con un messaggio di speranza e un invito a restare forti, uniti, con lo sguardo al futuro. Volti che rappresentano la quotidianità e l’impegno di chi non lo fa solo di mestiere, ma lo sceglie come stile di vita.

Tre chicci, tre tazzine: i vincitori in ordine geografico da nord a sud, dal Piemonte alla Sicilia

Piemonte
Canterino – Biella
Converso: Bra (Cn)
Baratti & Milano: Torino
Caffè Mulassano – Torino
Bar Zucca – Torino

In Liguria
Douce – Genova. Michelle Papier ?
Murena Suite – Genova

Lombardia, la regione con più premiati
La Pasqualina – Almenno San Bartolomeo (BG)
Sirani – Bagnolo Mella (BS)
Bedussi – Brescia.
In Croissanteria Lab – Carobbio degli Angeli (BG)
Colzani – Csasago Brianca (LC)
Pasticceria Sartori – Erba (CO)
Pasticceria Roberto- Erbusco (BS)
Pavè – Milano
Marelet – Treviglio (BG)
Morlacchi – Zaniga (BG)

Veneto
Olivieri 1882 – Anzignano (VI)
Il Chiosco – Lonigo (VI)
Biasetto – Padova
Amo – Venezia
Gran Caffè Quadri – Venezia

Friuli Venezia Giulia
Caffetteria Torinese: Palmanova (UD)
Vatta – Trieste

Emilia Romagna
Gino Fabbri Pasticcere – Bologna
Staccoli Caffe – Cattolica (RN)
Bar Roma – Novellara (RE)
Dolce Salato Pianoro (BO)
Nuova Pasticceria Lady – San Secondo Parmense (PR)

Toscana
Tutto bene – Campi Bisenzio (FI)
Gilli – Firenze
Paszkowski – Firenze

Marche
Piccio – Loreto (AN)

Lazio
Spazio Bar e Cucina – Roma

Abruzzo
Caprice- Pescara

Campania
Sal de Riso Costa d’Amalfi – Minori (SA)

Puglia
300 Mila Lounge – Lecce

Sicilia
Sciampagna – Marineo (Pa)
Antico Caffè Spinnato – Palermo

Bar aperitivo dell’anno: Patisserie Michele & Co

Il premio del miglior bar dell’anno, un cambio di registro

Negli scorsi anni il momento della proclamazione era il vero e proprio climax costruito attraverso una serie di video emozionali, di assaggi, sino a giungere al momento in cui il nome del vincitore veniva letto a voce alta sul palco. Stavolta le cose sono diverse, a distanza. Ma la professionalità, la qualità, sono ancora fortemente presenti in questa competizione.

In un’edizione che per il 2020 ha valutato una rosa di tutte quelle attività che si sono dimostrate più resilienti alla pandemia: tra queste, sono state selezionate le tre imprese che hanno adeguato ai tempi tradizione e artigianalità, rispondendo con determinazione al recente contesto di crisi. Celebrando questi gestori, illycaffè ha offerto un corso formativo presso l’Università del caffè.

La discriminante quest’anno è stata la capacità di resistere, di reagire

I professionisti che hanno giudicato, sono quelli che conoscono la realtà quotidiana che vivono i bar. Gli imprenditori hanno individuato nelle zone che hanno maggiormente sofferto la pandemia e poi al sud, questi “eroi di gestione”.

In tre sul palco: il premio migliore bar dell’anno 2020 è andato a

Caffè Cavour 1880 – Bergamo
Ciak – Venezia
Tropical Bar – Villamare del Golfo (Trapani)