Home Bar Caffetteria Marco Poidoma...

Marco Poidomani fa sognare i viaggiatori alla lounge Aviapartner di Fiumicino

Fiumicino Poidomani Il campione italiano di Coffee In Good Spirits Marco Poidomani
Il campione italiano di Coffee In Good Spirits Marco Poidomani

FIUMICINO (Roma) – Palcoscenico inconsueto per Marco Poidomani. Il bicampione italiano di Coffee in Good Spirits – in piena preparazione per i mondiali di giugno a Berlino – ha deliziato con specialità di caffè, tè e cioccolata calda i passeggeri frequent flyer ospiti della lounge Aviapartner brandizzata Star Alliance, all’aeroporto di Fiumicino. Poidomani era anche presente in veste di brand ambassador di Orsa Drinks (Odk).

Questa azienda italiana, nata agli inizi degli anni ’90, è specializzata nella produzione di preparati in polvere, in particolare cioccolate calde e frappé. Ed è passata, più di recente, a dedicarsi anche al mercato dei cocktail dopo averne osservato il boom negli Usa.

L’idea – ha spiegato Alessandra Fiumara di Aviapartner Group Lounges and Premium Guest Services – è stata quella di offrire ai passeggeri un’esperienza diversa. E – come ha aggiunto Christian Draeger, vice president customer experience di Star Alliance –di rendere piacevole l’attesa del volo; così come vuole la filosofia dell’azienda, tesa ad offrire servizi di qualità”.

FRANKE
BAZZARA

Poidomani, 43 anni, siciliano, campione italiano nel 2017 e nel 2019, ha sottolineato quanto sia importante per un frequent flyer “come io stesso sono, visto che viaggio spesso per lavoro, avvalersi in un aeroporto come quello di Fiumicino -premiato peraltro da Skytrax e Aci (i due principali enti mondiali di certificazione della qualità dei servizi aeroportuali, ndr), con il ‘World’s most improved airport’ e ‘Airport service quality award’ – di un ambiente come la Star Alliance Lounge Rome, capace di soddisfare appieno le aspettative di quanti ne usufruiscono”.

È arrivato poi il momento, per Poidomani, di mettersi dietro al banco per servire le sue specialità. Compreso “Space”, il drink con il quale ha vinto il suo secondo titolo italiano.