Home Caffè Speciali Luis Leandri ...

Luis Leandri porta la cultura dello specialty coffee il 15 giugno ad Albinia

Luis Leandri
Luis Leandri mentre sperimenta estrazioni alternative all'espresso

ALBINIA (Grosseto) – Un appuntamento da segnare sull’agenda degli appassionati di specialty: sabato 15 giugno, durante la “Festa del Turismo” tutto pronto nel locale all’interno del Camping Acapulco. Ore 17: parte la Masterclass per approfondire il mondo degli specialty coffee. Presente Luis Leandri, guidato non solo dalla passione, ma soprattutto dal desiderio di diffondere la cultura del prodotto. Leggiamo la notizia completa dal sito ilgiunco.net.

Leandri promuove la qualità del caffè

«Ho conosciuto il mondo del caffè grazie ad Andrea Antonelli. – spiega Leandri –. Poi in seguito mi sono appassionato a questo particolare genere di prodotti e non mi sono più fermato. Aggiornandomi costantemente tra corsi specifici e viaggi in piantagione.

All’estero lo specialty coffee è cresciuto molto. Perché sono state sensibilizzate le persone/clienti su un discorso qualitativo del caffè e non sul quantitativo». «Da parte mia – dice ancora Luis – sono uno dei tanti che vorrebbe far conoscere il mondo specialty.

E iniziare a far capire che, alla fine, parlare di uno specialty coffee è come parlare di un vino pregiato. Entrambi provengono da una pianta, l’uva e la drupa o ciliegia. Le caratteristiche aromatiche e gustative sia del vino che del caffè sono fortemente influenzate dall’altitudine, dal clima e dal suolo. Sul quale viene fatta crescere la pianta del caffè o la vite».

Aggiunge ancora Leandri

«Anche l’etichetta di uno Specialty Coffee somiglia molto a quella di un buon vino contiene il nome dell’azienda, la regione di provenienza; le varietà botaniche, l’altitudine alla quale il caffè viene coltivato. Quindi, perché non essere esigenti nel volere bere un caffè di qualità? Iniziamo a bere scegliendo la qualità.

Per capire e distinguere cosa sia un caffè di qualità rispetto a un caffè comune. I caffè che troviamo nella maggior parte dei bar italiani, infatti, sono tostati scuri per coprire i difetti del prodotto. Gli stessi che poi sentiremo gustando il prodotto in tazza. Il cui sapore risulterà amaro con un retrogusto bruciato».

«Alla fine – prosegue Leandri – questo prodotto di qualità viene consegnato fresco al barista professionist. Il quale sarà in grado di estrarre il prodotto alla perfezione. Facendo così arrivare alla vostra tazzina tutti gli aromi e il gusto di quel caffè. Ogni passaggio della filiera è importante e può influire il lavoro di alto livello fatto nel passaggio precedente.

Ovviamente, possiamo avere nel nostro bar un caffè di qualità che rientra negli specialty; ma se dietro al bancone avremo un barista inesperto, tutto il lavoro fatto a monte sarà vano e la filiera si rompe. Esistono, infatti, scuole di caffetteria e non solo anche di miscelazione, bartender, bar manager (come Area3academyGrosseto).

Dove organizzano corsi di caffetteria, così da non essere impreparati durante il lavoro e quindi all’estrazione finale del nostro specialty o del nostro drink. Solo in quel momento si chiuderà il nostro cerchio servendo al nostro cliente un vero caffè specialty, una vera emozione tra gusto e aromi».

L’evento del 15 giugno al Camping Acapulco si svolgerà in collaborazione con la Torrefazione “Le Piantagioni del Caffè “

Paolo Milani e Luca Ricchiuti vi introdurranno nel mondo dello Specialty coffee e ai differenti metodi di estrazione del caffè. Caffè Specialty e Storia · Introduzione al Brewing. I vari strumenti : Aeropress, French Press, Chemex, V60. Poi estrazione e assaggi dei vari metodi.

«Questa – conclude Leandri – è l’occasione giusta per scoprire tutto ciò che c’è da sapere sul chicco di caffè e scoprire tutti i sapori e gli aromi che può dare questo bellissimo frutto. Ringrazio i miei datori di lavoro per avermi dato questa possibilità per avermi fatto organizzare questa masterclass»

Per info e prenotazioni ristorante Acapulco +39 349 237 9291; +39 349 237 9293